A Braccia Aperte Storie Di Bambini Migranti

Autore: M. Salvi
Editore:
ISBN: 9788804660767
Grandezza: 53,13 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 6575
Scaricare Leggi Online


Ricerca Interculturale E Metodo Autobiografico

Autore: M. Giusti
Editore: Nuova Italia
ISBN:
Grandezza: 30,53 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 4103
Scaricare Leggi Online


Carta Straccia Vintage

Autore: Giampaolo Pansa
Editore: Rizzoli
ISBN: 885862050X
Grandezza: 51,90 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 7445
Scaricare Leggi Online

La faziosità politica. Gli errori a raffica. Le interviste ruffiane. Le vendette tra colleghi. Lo schierarsi in campi contrapposti, divisi da un'ostilità profonda. Dopo cinquant'anni trascorsi nei giornali, lavorando in molte testate con incarichi diversi, Giampaolo Pansa fa di quel mondo un racconto all'arma bianca, implacabile, che non fa sconti a nessuno. Tra passato e presente, mette in scena una quantità di personaggi, tutti attori di una recita spesso ingannevole e deviata: l'informazione stampata e televisiva, di volta in volta commedia o tragedia.

Italia Allo Specchio Il Dna Degli Italiani Anno 2017 Quarta Parte

Autore: ANTONIO GIANGRANDE
Editore: Antonio Giangrande
ISBN:
Grandezza: 29,89 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 7272
Scaricare Leggi Online

E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!

Die Sch Ne Cassandra

Autore: Jane Austen
Editore:
ISBN: 9783150202463
Grandezza: 70,14 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 5931
Scaricare Leggi Online


Panorama

Autore:
Editore:
ISBN:
Grandezza: 61,96 MB
Formato: PDF
Vista: 3869
Scaricare Leggi Online


Venedig Unter Vier Augen

Autore: Louis Begley
Editore:
ISBN: 9783596510054
Grandezza: 36,42 MB
Formato: PDF
Vista: 2905
Scaricare Leggi Online


Lagum

Autore: Svetlana Velmar-Janković
Editore:
ISBN: 9783936428148
Grandezza: 25,12 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 9598
Scaricare Leggi Online


Das Ende Ist Mein Anfang

Autore: Tiziano Terzani
Editore: DVA
ISBN: 3641023505
Grandezza: 30,12 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 3630
Scaricare Leggi Online

Ein Vater spricht über das Leben, den Tod und das Abschiednehmen Tiziano Terzani hat als langjähriger Korrespondent des SPIEGEL unser Bild von Asien mit geprägt. Das damals noch unzugängliche China kannte er wie kaum ein anderer westlicher Journalist, im asiatischen Denken war er seit langem zu Hause. Als nach längerer Krebserkrankung sein Tod naht, lädt der 65-jährige Terzani seinen Sohn Folco zu sich ein, um Abschied zu nehmen. In einem langen Zwiegespräch erzählt der Vater dem Sohn von seinem bewegten Leben zwischen Europa und Asien und von der Auseinandersetzung mit Krankheit und dem Sterben. Es entspinnt sich ein berührender Dialog über das Leben und die Begegnung mit dem Tod, über Abschied, Trauer und Verlust, aber auch über Hoffnung und Wiederkehr. Die sehr persönlichen Erinnerungen des bekannten SPIEGEL-Journalisten und Asienkenners.