Cicerone

Autore: Emanuele Narducci
Editore: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858124375
Grandezza: 12,34 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 7461
Download Read Online

Summa del trentennale percorso di studi ciceroniani di Emanuele Narducci, il volume propone, attraverso l'ampio racconto biografico, una ricostruzione compiuta del personaggio Cicerone, in cui si integrano inscindibilmente l'uomo politico, l'oratore, il filosofo, l'intellettuale, lo scrittore. E poiché in ciascuno di questi aspetti egli è stato una figura centrale, un punto di riferimento, un modello, il libro offre anche, attraverso la biografia, un quadro sociale, politico e culturale di una fase cruciale della storia. Dalla Prefazione di Mario Citroni

Laelius De Amicitia

Autore: Marcus Tullius Cicero
Editore:
ISBN:
Grandezza: 72,89 MB
Formato: PDF
Vista: 2517
Download Read Online


De Inventione

Autore: Cicero
Editore: ReadHowYouWant.com
ISBN: 142503182X
Grandezza: 45,46 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 2249
Download Read Online

A brilliant philosophical work of Cicero, which constrains the readers to contemplate the world around them. It is remarkable for its rhetorical style and sublime language. A superb classic!

Pro Archia Poeta Oratio

Autore: Steven M. Cerutti
Editore: Bolchazy-Carducci Publishers
ISBN: 9780865164390
Grandezza: 37,18 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 7289
Download Read Online

-- Introduction, "Reading the Diagrams" -- Latin text with same-page and facing translation, notes & discussion, and Latin text in sentence diagrams

Il Corrotto

Autore: Luca Fezzi
Editore: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858124685
Grandezza: 41,15 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 746
Download Read Online

Roma, I secolo a.C. Concussione, peculato e violenza sono al centro del processo contro Gaio Verre, ex governatore della Sicilia. Formidabile accusatore è Marco Tullio Cicerone. In queste pagine, l'avvincente ricostruzione di un'inchiesta giudiziaria che fece tremare gli ambienti politici romani, segnando la fine di un'epoca. Roma, agosto 70 a.C. In pieno Foro, nel corso di un processo destinato a fare epoca, l'accusatore Marco Tullio Cicerone lancia una fulminante requisitoria, seguita da una tempesta di testimonianze e prove. Tutte vertono sui gravi crimini commessi dall'imputato, Gaio Verre, ex governatore della Sicilia: concussione, peculato, appropriazione indebita, furto, vendita di sentenze, manipolazione di appalti, corruzione elettorale, sequestro di persona, frode, intimidazione, tortura, omicidio. Di fronte, una giuria sempre più attonita; attorno, un pubblico sempre più infiammato. Si tratta della prima delle Verrine, assurte poi a modello oratorio di ogni tempo. Quale lavoro d'inchiesta aveva reso possibile quella spettacolare accusa, capace d'intrattenere il popolo romano per giorni? Le imputazioni erano reali o si trattò invece di un processo politico? Seguiamo passo dopo passo Cicerone, instancabile, tenace ma non certo candido raccoglitore di prove e orchestratore di testimonianze.

Il Dado Tratto

Autore: Luca Fezzi
Editore: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 885813088X
Grandezza: 11,79 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 1856
Download Read Online

Un giorno può avere il respiro di un'epoca: forse lo pensava anche Giulio Cesare, quando decise di varcare il Rubicone. Andrea Giardina Nel gennaio 49 a.C., Cesare, conquistatore delle Gallie, sfidò un ultimatum senatorio. Alla testa di alcune coorti legionarie varcò il Rubicone, pronunziando una celebre frase. Nello stesso giorno occupò Rimini, presidio strategico della terra Italia. Si spinse poi verso sud, minacciando la stessa Roma, cuore di una res publica ormai egemone sul Mediterraneo. Pompeo, incaricato di fermarlo, rispose con una mossa meno celebre ma altrettanto fatidica. Ordinò all'intera classe politica di abbandonare la città e di seguirlo, per contrattaccare dal meridione della Penisola o, addirittura, dai Balcani. Il panico fu inenarrabile. Mai i romani si erano trovati di fronte a una situazione del genere. L'Urbe, nella sua secolare storia, era stata sempre difesa, con alterne fortune, da nemici esterni e interni. A Cesare essa fu invece abbandonata, assieme al suo ricchissimo tesoro. Che cosa avvenne in quei terribili giorni? Come si giunse a una situazione tanto sconcertante? Roma era davvero indifendibile? Quali furono le conseguenze della fuga pompeiana? Per rispondere occorre ricostruire la temperie politica e istituzionale che aveva trasformato la gloriosa res publica in un sistema logoro e corrotto, nel quale ormai troppi non credevano più, e che Cesare riuscì a piegare con rapidità impressionante.

Cicero Pro Marco Caelio

Autore: Marcus Tullius Cicero
Editore: Cambridge University Press
ISBN: 1107014425
Grandezza: 14,19 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 3817
Download Read Online

New edition of and detailed commentary on perhaps Cicero's best-loved speech, suitable for advanced undergraduates and graduate students.

Processi E Politica Nel Mondo Antico

Autore: Marta Sordi
Editore: Vita e Pensiero
ISBN: 9788834312452
Grandezza: 19,46 MB
Formato: PDF
Vista: 4933
Download Read Online


The Politics Of Obedience And Tienne De La Bo Tie

Autore: Atienne De La Boa(c)Tie
Editore: Montréal : Black Rose Books
ISBN: 9781551642932
Grandezza: 32,97 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 8755
Download Read Online

In 1550, Étienne de la Boétie wrote his classic work of political reflection, Discourse of Voluntary Servitude, which laid the ground work for the concept of civil disobedience, and as such, has exerted an important influence on the traditions of dissidence from Thoreau and Ralph Emerson, to Tolstoy, to Gandhi. Along with the complete text of Discourse of Voluntary Servitude, this edition includes a comprehensive 100-page biography, written by 19th century author Paul Bonnefon, on the life and times of de La Boétie. It was the only one ever written, and it has never before been published in English.

Speech On Behalf Of Publius Sestius

Autore: Marcus Tullius Cicero
Editore: Oxford University Press
ISBN: 9780199283033
Grandezza: 25,85 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 8178
Download Read Online

"Though Cicero of course did not know it at the time, it was to be his last significant public performance as an independent political agent before the upheaval that followed Caesar's murder; in little more than a month Caesar and Pompey would meet at Luca, and Cicero would be kept on a short leash until the outbreak of civil war. The speech's account of recent history and of the men who made it provides any student of Rome with a full and fascinating way into the period. Because so much of the account concerns public meetings, demonstrations, and outbursts of violence, it is highly pertinent to the current debate on the place of the crowd in Rome in the late Republic'; more generally, the speech - with its energy, drama, and broad scope - is among the best introductions we have to traditional Republican values and ethics in action. This new translation and commentary make this important text accessible to a new generation of readers."--BOOK JACKET.