Disuguaglianze

Autore: Mario Pianta
Editore: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858125460
Grandezza: 44,44 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 3711
Download Read Online

Piketty ha fornito le prove della crescita della disuguaglianza. Questo libro ne spiega le ragioni e le cause, tecnologia, politica e 'oligarchia', e ci aiuta a comprendere come la tassazione della ricchezza non sia la (unica) risposta. Mariana Mazzucato, University of Sussex L'1% più ricco del mondo ha una ricchezza all'incirca pari a quella di tutti gli altri esseri umani. In Occidente i redditi dei 'supermanager' corrono, i salari crollano, la povertà è in aumento: fatti documentati e ben conosciuti, ma come e perché si è arrivati a queste disuguaglianze record? Le cause fondamentali sono quattro: il maggior potere del capitale sul lavoro, con profitti e rendite finanziarie che schiacciano i salari; l'emergere di un 'capitalismo oligarchico', con un ruolo chiave di pochi super-ricchi e della trasmissione ereditaria della ricchezza; l'individualizzazione delle condizioni economiche, che accresce le disparità tra lavoratori qualificati e non, stabili e precari, uomini e donne, cittadini e immigrati; infine, la principale, ovvero la ritirata della politica, che ha lasciato fare al mercato e rinunciato a redistribuire reddito e ricchezza. Questi processi hanno cambiato il modo in cui funziona l'economia e opera la politica, rendendoci sempre più disuguali. Non si tratta però di una strada obbligata: possiamo ancora cambiare passo. Un libro eccellente che identifica i quattro motori della disuguaglianza: la prevalenza della finanza sul lavoro, il capitalismo oligarchico, l'individualizzazione e la ritirata della politica. Finalmente una interpretazione forte che ci permette di capire la disuguaglianza e pensare come possiamo combatterla. Ravi Kanbur, Cornell University Potete pensare di avere letto tutto su questo argomento, ma non è vero. Se non leggerete questo libro, non ne vedrete gli aspetti più importanti. Jeff Madrick, Century Foundation

Explaining Inequality

Autore: Maurizio Franzini
Editore: Routledge
ISBN: 1317561015
Grandezza: 26,98 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 3694
Download Read Online

Inequalities in incomes and wealth have increased in advanced countries, making our economies less dynamic, our societies more unjust and our political processes less democratic. As a result, reducing inequalities is now a major economic, social and political challenge. This book provides a concise yet comprehensive overview of the economics of inequality. Until recently economic inequality has been the object of limited research efforts, attracting only modest attention in the political arena; despite important advances in the knowledge of its dimensions, a convincing understanding of the mechanisms at its roots is still lacking. This book summarizes the topic and provides an interpretation of the mechanisms responsible for increased disparities. Building on this analysis the book argues for an integrated set of policies addressing the roots of inequalities in incomes and wealth Explaining Inequality will be of interest to students, researchers and practitioners concerned with inequality, economic and public policy and political economy.

Global Justice Activism And Policy Reform In Europe

Autore: Annekathrin Ellersiek
Editore: Routledge
ISBN: 0415899133
Grandezza: 11,59 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 4327
Download Read Online

Civil society activism around issues of global justice has proliferated in Europe during the past two decades. Has such contestation and advocacy made a difference? This book examines whether and how the organizations, networks and campaigns involved have attained their policy objectives in the areas of debt relief, international trade, international taxation and corporate accountability. The analysis also considers the relationship between national and transnational activism. By comparing variations in the "activism-policy nexus" in France, Italy and the United Kingdom, it seeks to understand how such interaction and policy outcomes vary in different institutional and political contexts.

The Technological Specialization Of Advanced Countries

Autore: D. Archibugi
Editore: Springer Science & Business Media
ISBN: 9401579997
Grandezza: 74,29 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 7678
Download Read Online

Advanced countries have shown an increasing convergence in their economic performance and technological intensity, with a relative decline of the position of the United States and the emergence of the European and Japanese economies. The Technological Specialization of Advanced Countries moves beyond aggregate patterns and examines the sectoral structure of technological activities, the process of specialization, and the impact on national performance. Indicators of technology and of scientific activity are examined together with other economic and R & D data, providing a wealth of empirical evidence on the activities, and areas of strength and weakness of individual countries. The amount of disaggregated data provided, and the assessment offered on the state of art in science and technology indicators, make The Technological Specialization of Advanced Countries an important reference work. A description of the fields of national effort is provided and a special study is devoted to the fields of greater innovative dynamism where patenting has grown most rapidly. Over time, countries have concentrated their technological efforts in the fields of their greater strength, under the pressure of increasing international competition and the proprietary nature of know how. Conversely, in science there has generally been a decrease in the degree of specialization, with countries entering new fields of research, taking advantage of the open flow of scientific knowledge. For science and technology policy, the findings of The Technological Specialization of Advanced Countries suggest that national efforts should be combined with the growing international integration. The aims of maintaining established areas of strength and of developing new specializations in emerging fields should be balanced, and a more selective policy at the sectoral level is suggested.

Extreme Inequalities In Contemporary Capitalism

Autore: Maurizio Franzini
Editore: Springer
ISBN: 3319288113
Grandezza: 39,58 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 7683
Download Read Online

This book explores the mechanisms by which top incomes are achieved through work in today’s advanced economies and asks to what extent current extreme inequalities are compatible with widely held values of social justice. Reflecting on the heterogeneity of the working rich, the authors argue that very high earnings often result not from heightened competition induced by globalization but rather from a lack of competition, or at best deficient competition. It is proposed that such incomes cannot be justified in terms of efficiency or merit and do not generate positive trickle-down effects with benefits for all of society; rather, extreme inequalities in earnings risk jeopardizing equality of opportunity. The book concludes by offering a wide array of innovative policy prescriptions that are not punitive in intent and are not merely directed toward income redistribution. Readers will find the book to be a fascinating source of insights into the subject of the working rich, which remains largely unexplored within both economics and ethics.

Italy In A European Context

Autore: Donatella Strangio
Editore: Springer
ISBN: 1137560770
Grandezza: 57,13 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 9054
Download Read Online

This edited collection investigates the role of Italy in pursuing the EU five targets by 2020: R&D/innovation expenditures; the energetic measures for climate change; migration; the counter actions against poverty and social exclusion. This ambitious book uses a multidisciplinary approach and original field studies to tackle this important topic.

Uguaglianza

Autore: Carlo Bordoni
Editore: LIT EDIZIONI
ISBN: 8869449491
Grandezza: 11,25 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 7296
Download Read Online

La crisi economica ha riportato in primo piano le differenze sociali, riproponendo l’antica questione della disuguaglianza come occasione mancata della democrazia. Solitamente attribuita alle scelte sbagliate della politica economica e alla liberalizzazione della finanza, la disuguaglianza economica affonda senz’altro le sue radici nella crisi di banche e governi, ma anche nelle mutate relazioni sociali. La globalizzazione ha livellato le differenze tra le nazioni, avvicinando i Paesi emergenti a quelli più avanzati, ma aumentando le differenze interne. Da una parte si tende al riconoscimento delle diversità, dall’altra si diffonde la disuguaglianza, con effetti sociali devastanti. Il libro di Carlo Bordoni propone un’analisi delle implicazioni a breve, medio e lungo termine del fallimento della promessa di uguaglianza.

Giorni Migliori

Autore: Giuseppe Civati
Editore: Imprimatur editore
ISBN: 8826480885
Grandezza: 46,88 MB
Formato: PDF
Vista: 2395
Download Read Online

Un progetto politico che contiene le istruzioni per affrontare una difficile transizione e restituire al Paese un vero patto sociale: manifesto, trasparente, plausibile, sostenibile e rappresentativo. Che abbia a cuore chi rischia, chi soffre e si espone di più. Che dia finalmente diritti a chi da questo patto è escluso. Che non conduca al suo rifiuto, che non sia devastato dalle contraddizioni che lo minano alla base. Che ci faccia vivere nella Repubblica e condividerne le opportunità. Bisogna cogliere l’urgenza di questa transizione per saper preparare un futuro migliore, a cui dedicare i propri sforzi e l’iniziativa di ciascuno fin da ora. Enea vide per la prima volta la nostra costa da fuggiasco, migrante, alla ricerca di nuove terre, accompagnato dal padre e dal figlio, portando con sé i propri valori e le proprie credenze: salutò l’«umile Italia» e non fu, nemmeno per lui, un arrivo facile. L’«umile Italia» è al centro della riflessione di Giuseppe Civati, deputato e segretario di Possibile, uno dei movimenti più innovativi della politica italiana. In queste pagine discute di sinistra (planetaria, non minoritaria), di vocazione del nostro Paese, dell’urgenza di partire dalle cose fondamentali: la questione del diluvio che ci attende, se non interverremo presto, anzi subito; le disuguaglianze che crescono; una politica che promuova la ricerca perché è ricerca essa stessa; le tasse che i grandi gruppi multinazionali nemmeno pagano; l'enorme questione dell'automazione robotica e dell’intelligenza artificiale, strettamente collegata ai big data. All’insegna di una linea politica coerente, che si sottrae al trasformismo e al confronto superficiale tra grandi blocchi politici senza progetti, Civati propone una strada più semplice, fatta di progetti di governo maturi e precisi, della mobilitazione dei cittadini, di strumenti per la partecipazione che diano nuovo slancio alla democrazia della nostra comunità e con essa alla sua vocazione. Una campagna culturale prima che politica ed elettorale, fatta di radicalità e però di misura, di progressività in tutte le accezioni del termine, di un’Europa che esiste solo in quanto progetto di riforma sociale, com’era su un’isola non lontana dall’approdo di Enea, Ventotene. E di laicità, di diritti e di femminismo, anche. Un manifesto per gli elettori di oggi ma soprattutto per quelli di domani, a cui Civati si rivolge fin da ora, convinto che la politica si risolva in questo: in un progetto di lungo periodo. Giuseppe Civati è nato a Monza nel 1975. Deputato dal 2013, nello stesso anno ha partecipato alle primarie per la segreteria del Partito democratico, che abbandonerà nel 2015 a causa del perdurare della strategia delle larghe intese e delle politiche in netto contrasto col mandato elettorale ricevuto. Fondatore di Possibile, ne diviene segretario a inizio 2016. Dottore di ricerca in Filosofia, è autore di numerosi libri, tra i quali Cannabis, Qualcuno ci giudicherà, Il trasformista, 10 cose buone per l’Italia che la sinistra deve fare subito. Per Imprimatur ha pubblicato La condizione necessaria. Stefano Catone è nato a Gallarate nel 1986. Laureato in Relazioni Internazionali, con perfezionamento in gestione dell'immigrazione e dell'asilo, ha scritto e curato le pubblicazioni Nessun Paese è un'isola. Migrazioni, accoglienza e il futuro dell'Italia (Imprimatur) e Expo della dignità. Cura le pubblicazioni su Possibile.com e ha collaborato con «Left», Radio 24 e il Parlamento europeo. Francesco Foti è nato a Trieste nel 1984. Consulente creativo, copywriter e social media manager, dopo una lunga militanza nel Partito democratico, di cui è stato responsabile della Comunicazione per il Friuli Venezia Giulia, nel 2015 aderisce immediatamente al processo fondativo di Possibile, entrando a far parte del suo Comitato Organizzativo.

Strangers In Our Midst

Autore: David Miller Miller
Editore: Harvard University Press
ISBN: 0674969804
Grandezza: 30,50 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 1381
Download Read Online

How should democracies respond to the millions who want to settle in their societies? David Miller’s analysis reframes immigration as a question of political philosophy. Acknowledging the impact on host countries, he defends the right of states to control their borders and decide the future size, shape, and cultural make-up of their populations.

Politica Economica Ii Edizione

Autore: Maurizio Franzini
Editore: EGEA spa
ISBN: 882387968X
Grandezza: 14,66 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 6382
Download Read Online

Serve l'intervento dello Stato nell'economia? Pixel, la risposta a ogni esigenza di sapere.