Disuguaglianze

Autore: Mario Pianta
Editore: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858125460
Grandezza: 21,94 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 4826
Scaricare Leggi Online

Piketty ha fornito le prove della crescita della disuguaglianza. Questo libro ne spiega le ragioni e le cause, tecnologia, politica e 'oligarchia', e ci aiuta a comprendere come la tassazione della ricchezza non sia la (unica) risposta. Mariana Mazzucato, University of Sussex L'1% più ricco del mondo ha una ricchezza all'incirca pari a quella di tutti gli altri esseri umani. In Occidente i redditi dei 'supermanager' corrono, i salari crollano, la povertà è in aumento: fatti documentati e ben conosciuti, ma come e perché si è arrivati a queste disuguaglianze record? Le cause fondamentali sono quattro: il maggior potere del capitale sul lavoro, con profitti e rendite finanziarie che schiacciano i salari; l'emergere di un 'capitalismo oligarchico', con un ruolo chiave di pochi super-ricchi e della trasmissione ereditaria della ricchezza; l'individualizzazione delle condizioni economiche, che accresce le disparità tra lavoratori qualificati e non, stabili e precari, uomini e donne, cittadini e immigrati; infine, la principale, ovvero la ritirata della politica, che ha lasciato fare al mercato e rinunciato a redistribuire reddito e ricchezza. Questi processi hanno cambiato il modo in cui funziona l'economia e opera la politica, rendendoci sempre più disuguali. Non si tratta però di una strada obbligata: possiamo ancora cambiare passo. Un libro eccellente che identifica i quattro motori della disuguaglianza: la prevalenza della finanza sul lavoro, il capitalismo oligarchico, l'individualizzazione e la ritirata della politica. Finalmente una interpretazione forte che ci permette di capire la disuguaglianza e pensare come possiamo combatterla. Ravi Kanbur, Cornell University Potete pensare di avere letto tutto su questo argomento, ma non è vero. Se non leggerete questo libro, non ne vedrete gli aspetti più importanti. Jeff Madrick, Century Foundation

The Killing Fields Of Inequality

Autore: Göran Therborn
Editore: John Wiley & Sons
ISBN: 0745679919
Grandezza: 37,57 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 2119
Scaricare Leggi Online

Inequality is not just about the size of our wallets. It is a socio-cultural order which, for most of us, reduces our capabilities to function as human beings, our health, our dignity, our sense of self, as well as our resources to act and participate in the world. This book shows that inequality is literally a killing field, with millions of people dying premature deaths because of it. These lethal effects of inequality operate not only in the poor world, but also, and increasingly, in rich countries, as Therborn demonstrates with data ranging from the US, the UK, Finland and elsewhere. Even when they survive inequality, millions of human lives are stunted by the humiliations and degradations of inequality linked to gender, race and ethnicity, and class. But this book is about experiences of equalization too, highlighting moments and processes of equalization in different parts of the world - from India and other parts of Asia, from the Americas, as well as from Europe. South Africa illustrates the toughest challenges. The killing fields of inequality can be avoided: this book shows how. Clear, succinct, wide-ranging in scope and empirical in its approach, this timely book by one of the world’s leading social scientists will appeal to a wide readership.

Declares Pereira

Autore: Antonio Tabucchi
Editore: Vintage
ISBN:
Grandezza: 20,60 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 6911
Scaricare Leggi Online


Uguaglianza

Autore: Carlo Bordoni
Editore: LIT EDIZIONI
ISBN: 8869449491
Grandezza: 50,15 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 7955
Scaricare Leggi Online

La crisi economica ha riportato in primo piano le differenze sociali, riproponendo l’antica questione della disuguaglianza come occasione mancata della democrazia. Solitamente attribuita alle scelte sbagliate della politica economica e alla liberalizzazione della finanza, la disuguaglianza economica affonda senz’altro le sue radici nella crisi di banche e governi, ma anche nelle mutate relazioni sociali. La globalizzazione ha livellato le differenze tra le nazioni, avvicinando i Paesi emergenti a quelli più avanzati, ma aumentando le differenze interne. Da una parte si tende al riconoscimento delle diversità, dall’altra si diffonde la disuguaglianza, con effetti sociali devastanti. Il libro di Carlo Bordoni propone un’analisi delle implicazioni a breve, medio e lungo termine del fallimento della promessa di uguaglianza.

Giorni Migliori

Autore: Giuseppe Civati
Editore: Imprimatur editore
ISBN: 8826480885
Grandezza: 40,15 MB
Formato: PDF
Vista: 6993
Scaricare Leggi Online

Un progetto politico che contiene le istruzioni per affrontare una difficile transizione e restituire al Paese un vero patto sociale: manifesto, trasparente, plausibile, sostenibile e rappresentativo. Che abbia a cuore chi rischia, chi soffre e si espone di più. Che dia finalmente diritti a chi da questo patto è escluso. Che non conduca al suo rifiuto, che non sia devastato dalle contraddizioni che lo minano alla base. Che ci faccia vivere nella Repubblica e condividerne le opportunità. Bisogna cogliere l’urgenza di questa transizione per saper preparare un futuro migliore, a cui dedicare i propri sforzi e l’iniziativa di ciascuno fin da ora. Enea vide per la prima volta la nostra costa da fuggiasco, migrante, alla ricerca di nuove terre, accompagnato dal padre e dal figlio, portando con sé i propri valori e le proprie credenze: salutò l’«umile Italia» e non fu, nemmeno per lui, un arrivo facile. L’«umile Italia» è al centro della riflessione di Giuseppe Civati, deputato e segretario di Possibile, uno dei movimenti più innovativi della politica italiana. In queste pagine discute di sinistra (planetaria, non minoritaria), di vocazione del nostro Paese, dell’urgenza di partire dalle cose fondamentali: la questione del diluvio che ci attende, se non interverremo presto, anzi subito; le disuguaglianze che crescono; una politica che promuova la ricerca perché è ricerca essa stessa; le tasse che i grandi gruppi multinazionali nemmeno pagano; l'enorme questione dell'automazione robotica e dell’intelligenza artificiale, strettamente collegata ai big data. All’insegna di una linea politica coerente, che si sottrae al trasformismo e al confronto superficiale tra grandi blocchi politici senza progetti, Civati propone una strada più semplice, fatta di progetti di governo maturi e precisi, della mobilitazione dei cittadini, di strumenti per la partecipazione che diano nuovo slancio alla democrazia della nostra comunità e con essa alla sua vocazione. Una campagna culturale prima che politica ed elettorale, fatta di radicalità e però di misura, di progressività in tutte le accezioni del termine, di un’Europa che esiste solo in quanto progetto di riforma sociale, com’era su un’isola non lontana dall’approdo di Enea, Ventotene. E di laicità, di diritti e di femminismo, anche. Un manifesto per gli elettori di oggi ma soprattutto per quelli di domani, a cui Civati si rivolge fin da ora, convinto che la politica si risolva in questo: in un progetto di lungo periodo. Giuseppe Civati è nato a Monza nel 1975. Deputato dal 2013, nello stesso anno ha partecipato alle primarie per la segreteria del Partito democratico, che abbandonerà nel 2015 a causa del perdurare della strategia delle larghe intese e delle politiche in netto contrasto col mandato elettorale ricevuto. Fondatore di Possibile, ne diviene segretario a inizio 2016. Dottore di ricerca in Filosofia, è autore di numerosi libri, tra i quali Cannabis, Qualcuno ci giudicherà, Il trasformista, 10 cose buone per l’Italia che la sinistra deve fare subito. Per Imprimatur ha pubblicato La condizione necessaria. Stefano Catone è nato a Gallarate nel 1986. Laureato in Relazioni Internazionali, con perfezionamento in gestione dell'immigrazione e dell'asilo, ha scritto e curato le pubblicazioni Nessun Paese è un'isola. Migrazioni, accoglienza e il futuro dell'Italia (Imprimatur) e Expo della dignità. Cura le pubblicazioni su Possibile.com e ha collaborato con «Left», Radio 24 e il Parlamento europeo. Francesco Foti è nato a Trieste nel 1984. Consulente creativo, copywriter e social media manager, dopo una lunga militanza nel Partito democratico, di cui è stato responsabile della Comunicazione per il Friuli Venezia Giulia, nel 2015 aderisce immediatamente al processo fondativo di Possibile, entrando a far parte del suo Comitato Organizzativo.

Politica Economica Ii Edizione

Autore: Maurizio Franzini
Editore: EGEA spa
ISBN: 882387968X
Grandezza: 67,59 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 3501
Scaricare Leggi Online

Serve l'intervento dello Stato nell'economia? Pixel, la risposta a ogni esigenza di sapere.

Memoirs Of Hadrian

Autore: Marguerite Yourcenar
Editore: Macmillan
ISBN: 0374529264
Grandezza: 60,14 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 9847
Scaricare Leggi Online

Both an exploration of character and a reflection on the meaning of history, Memoirs of Hadrian has received international acclaim since its first publication in France in 1951. In it, Marguerite Yourcenar reimagines the Emperor Hadrian's arduous boyhood, his triumphs and reversals, and finally, as emperor, his gradual reordering of a war-torn world, writing with the imaginative insight of a great writer of the twentieth century while crafting a prose style as elegant and precise as those of the Latin stylists of Hadrian's own era.

A Discourse Upon The Origin And The Foundation Of The Inequality Among Mankind

Autore: Jean Jacques Rousseau
Editore: Jean Jacques Rousseau
ISBN: 8892506196
Grandezza: 41,95 MB
Formato: PDF
Vista: 3617
Scaricare Leggi Online

Jean Jacques Rousseau was born at Geneva, June 28, 1712, the son of a watchmaker of French origin. His education was irregular, and though he tried many professions—including engraving, music, and teaching—he found it difficult to support himself in any of them. The discovery of his talent as a writer came with the winning of a prize offered by the Academy of Dijon for a discourse on the question, "Whether the progress of the sciences and of letters has tended to corrupt or to elevate morals." He argued so brilliantly that the tendency of civilization was degrading that he became at once famous. The discourse here printed on the causes of inequality among men was written in a similar competition.

Rapporto Sullo Stato Sociale 2017

Autore: Felice Roberto Pizzuti (a cura di)
Editore: Sapienza Università Editrice
ISBN: 8893770121
Grandezza: 39,20 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 760
Scaricare Leggi Online

Giunto alla sua dodicesima edizione, il Rapporto – redatto nell’ambito del Dipartimento di Economia e Diritto, con il sostegno del Master di Economia Pubblica e il contributo anche di studiosi ed esperti esterni – costituisce un appuntamento stabile di dibattito proposto da Sapienza Università di Roma sulle problematiche strutturali e congiunturali del welfare state collegate al più complessivo contesto economico-sociale. Le questioni generali affrontate nel testo di quest’anno, riguardano la natura della “grande recessione” iniziata nel 2007-2008, le sue connessioni con l’ipotesi che sia in atto una “stagnazione secolare”, la tendenza alla riduzione della dinamica della produttività, le proposte di decentramento contrattuale dei salari e i ruoli che possono essere affidati all’intervento pubblico e al welfare state per superare la crisi. Il Rapporto approfondisce poi le tematiche specifiche dello stato sociale in Europa e in Italia, le tendenze demografiche e migratorie, le politiche economico-sociali seguite dai responsabili dell’Unione e da quelli nazionali. In particolare, vengono analizzate le ultime riforme, le proposte e le tendenze riguardanti il mercato del lavoro, il sistema previdenziale pubblico e privato, il reddito minimo garantito, l’istruzione scolastica e universitaria, il sistema sanitario, gli ammortizzatori sociali e l’assistenza. Le analisi sono accompagnate da valutazioni e proposte che interagiscono con il dibattito economico, politico e sociale europeo e nazionale. Oltre ad essere uno strumento di lavoro per studiosi e operatori del settore, il Rapporto – per la sua organizzazione espositiva – si rivolge a tutti coloro, anche non esperti, che su questi temi di grande attualità intendono farsi un’idea più chiara e meno convenzionale di quella che spesso viene offerta dal dibattito politico e giornalistico.

Global Inequality

Autore: Branko Milanovic
Editore: Harvard University Press
ISBN: 0674969766
Grandezza: 16,46 MB
Formato: PDF
Vista: 7082
Scaricare Leggi Online

Branko Milanovic presents a bold account of the dynamics that drive inequality on a global scale. Using vast data sets, he explains the forces that make inequality rise and fall within and among nations over time. He reveals who has been helped by globalization, who has been hurt, andwhat policies might tilt the balance toward economic justice.