Il Welfare Oltre Lo Stato

Autore: Vittoria Armando
Editore: G Giappichelli Editore
ISBN: 8834858557
Grandezza: 53,68 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 5101
Download Read Online

Il Welfare State ha rappresentato per molti paesi occidentali, tra gli anni ’40 e ’80 del secolo scorso, la forma più avanzata di organizzazione istituzionale e la più efficace nel coniugare libertà, sviluppo ed equità sociale. L’odierna discussione sul suo futuro, oltre lo Stato e nel rinnovato protagonismo dei soggetti dell’economia sociale, rende quanto mai attuale un approfondimento sulle origini politiche e istituzionali del cd. Stato sociale e del benessere. Come stanno mutando i sistemi di Welfare dopo la fine del Welfare State, ultimo paradigma della modernità istituzionale? Che ruolo assumerà, nel caso italiano, la particolare eredità di un modello di Welfare ‘ibrido’ e forgiato, fin dalle origini, dall’importante contributo sussidiario proveniente dai corpi intermedi? Nella sua seconda edizione, arricchita di un capitolo sul rapporto tra Welfare democrazia e beni comuni, il volume tenta di rispondere a questi interrogativi ricorrendo all’analisi storico-istituzionale, per comprendere l’origine e l’evoluzione delle politiche e dell’amministrazione dello Stato sociale in Italia, tra intervento pubblico, decentramento, sussidiarietà, partecipazione.

Oltre Il Welfare State

Autore: Costanzo Ranci
Editore: Mulino
ISBN: 9788815068323
Grandezza: 16,58 MB
Formato: PDF
Vista: 1816
Download Read Online


L Associazionismo Sociale Oltre Il Welfare State

Autore: Pierpaolo Donati
Editore: FrancoAngeli
ISBN: 9788846402080
Grandezza: 22,25 MB
Formato: PDF
Vista: 7129
Download Read Online

Il volume riporta i risultati di una ricerca sociologica sulle normative, regionali e nazionali, riguardanti l'associazionismo sociale in Italia. L'obiettivo di fondo è quello di analizzare un fenomeno emergente, quello del privato sociale a carattere associativo, per vedere se e come esso venga compreso nel suo modo originario e originale di essere dalla legislazione che si va facendo in questi anni. Gli autori rilevano interessanti valorizzazioni dell'associazionismo sociale, assieme a crescenti ambiguità nel modo in cui esso viene trattato. Questi soggetti sociali si attendono una legislazione che li promuova in quanto portatori di identità e di interessi civili. Invece, spesso lo Stato sociale li riconosce solo in funzione dell'apporto che possono dare alla soluzione della crisi che oggi investe i servizi di welfare. Il volume offre un vasto panorama di analisi sociologiche e utili indicazioni in vista di una regolazione promozionale dell'associazionismo sociale, che sia capace di evitare tanto la loro frammentazione quanto la loro colonizzazione da parte dello Stato e del mercato.

Full Employment In A Free Society Works Of William H Beveridge

Autore: William H. Beveridge
Editore: Routledge
ISBN: 1317569784
Grandezza: 15,91 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 6804
Download Read Online

Beveridge defined full employment as a state where there are slightly more vacant jobs than there are available workers, or not more than 3% of the total workforce. This book discusses how this goal might be achieved, beginning with the thesis that because individual employers are not capable of creating full employment, it must be the responsibility of the state. Beveridge claimed that the upward pressure on wages, due to the increased bargaining strength of labour, would be eased by rising productivity, and kept in check by a system of wage arbitration. The cooperation of workers would be secured by the common interest in the ideal of full employment. Alternative measures for achieving full employment included Keynesian-style fiscal regulation, direct control of manpower, and state control of the means of production. The impetus behind Beveridge's thinking was social justice and the creation of an ideal new society after the war. The book was written in the context of an economy which would have to transfer from wartime direction to peace time. It was then updated in 1960, following a decade where the average unemployment rate in Britain was in fact nearly 1.5%.

Changing Welfare States

Autore: Anton Hemerijck
Editore: Oxford University Press
ISBN: 0199607605
Grandezza: 39,47 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 3379
Download Read Online

Changing Welfare States is is a major new examination of the wave of social reform that has swept across Europe over the past two decades. In a comparative fashion, it analyses reform trajectories and political destinations in an era of rapid socioeconomic restructuring, including the critical impact of the global financial crisis on welfare state futures. The book argues that the overall scope of social reform across the member states of the European Union varies widely. In some cases welfare state change has been accompanied by deep social conflicts, while in other instances unpopular social reforms received broad consent from opposition parties, trade unions and employer organizations. The analysis reveals trajectories of welfare reform in many countries that are more proactive and reconstructive than is often argued in academic research and the media. Alongside retrenchments, there have been deliberate attempts - often given impetus by intensified European (economic) integration - to rebuild social programs and institutions and thereby accommodate welfare policy repertoires to the new economic and social realities of the 21st century. Welfare state change is work in progress, leading to patchwork mixes of old and new policies and institutions, on the lookout, perhaps, for greater coherence. Unsurprisingly, that search process remains incomplete, resulting from the institutionally bounded and contingent adaptation to the challenges of economic globalization, fiscal austerity, family and gender change, adverse demography, and changing political cleavages.

Il Welfare Che Verr

Autore:
Editore: Monti
ISBN: 9788884770936
Grandezza: 36,61 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 9296
Download Read Online


Il Welfare Dei Servizi Alla Persona In Italia

Autore: Marco M. Burgalassi
Editore: FrancoAngeli
ISBN: 9788846492395
Grandezza: 36,19 MB
Formato: PDF
Vista: 7355
Download Read Online


Retrotopia

Autore: Zygmunt Bauman
Editore: John Wiley & Sons
ISBN: 150951533X
Grandezza: 18,82 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 8441
Download Read Online

We have long since lost our faith in the idea that human beings could achieve human happiness in some future ideal state—a state that Thomas More, writing five centuries ago, tied to a topos, a fixed place, a land, an island, a sovereign state under a wise and benevolent ruler. But while we have lost our faith in utopias of all hues, the human aspiration that made this vision so compelling has not died. Instead it is re-emerging today as a vision focused not on the future but on the past, not on a future-to-be-created but on an abandoned and undead past that we could call retrotopia. The emergence of retrotopia is interwoven with the deepening gulf between power and politics that is a defining feature of our contemporary liquid-modern world—the gulf between the ability to get things done and the capability of deciding what things need to be done, a capability once vested with the territorially sovereign state. This deepening gulf has rendered nation-states unable to deliver on their promises, giving rise to a widespread disenchantment with the idea that the future will improve the human condition and a mistrust in the ability of nation-states to make this happen. True to the utopian spirit, retrotopia derives its stimulus from the urge to rectify the failings of the present human condition—though now by resurrecting the failed and forgotten potentials of the past. Imagined aspects of the past, genuine or putative, serve as the main landmarks today in drawing the road-map to a better world. Having lost all faith in the idea of building an alternative society of the future, many turn instead to the grand ideas of the past, buried but not yet dead. Such is retrotopia, the contours of which are examined by Zygmunt Bauman in this sharp dissection of our contemporary romance with the past.

Spazi Storie E Soggetti Del Welfare

Autore: Aa.Vv.
Editore: Gangemi Editore spa
ISBN: 8849274998
Grandezza: 57,39 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 7452
Download Read Online

Nel commentare l'attribuzione alla Ue del Nobel per la pace 2012 Jurgen Habermas sottolinea come, accanto al merito di aver garantito la pace dopo ripetute guerre fratricide e di aver sviluppato la forza costitutiva della democrazia, il comitato svedese abbia messo in evidenza la terza grande performance dell'Europa: il suo modello sociale fondato sul welfare state. I testi riuniti in questo volume, inizialmente pensati per un seminario tenuto a Siracusa nel 2010 ma poi variamente riscritti, s'inseriscono all'interno di un programma di ricerca interessato a sondare proprio il ruolo svolto dalle politiche di welfare nella definizione non solo della società europea ma anche della sua più evidente manifestazione fisica: la città. Cosa sono state le politiche di welfare oggi tanto criticate se non addirittura denigrate? Quale è stato il loro valore e il loro ruolo nella definizione della città italiana? E, ancora, quali possono essere le strade da seguire oggi per un loro reale rinnovamento? Queste sono alcune domande che studiosi provenienti da diversi ambiti disciplinari (urbanistica, economia, storia urbana) provano qui ad affrontare. STEFANO MUNARIN (1964), urbanista, Professore Associato all'Università IUAV di Venezia, ha insegnato anche nelle Università di Catania e Trento. Ha partecipato a diverse ricerche universitarie (Itaten, The transformation of the urban habitat in Europe; Returb, I futuri della città) e lavorato ad alcuni piani urbanistici (Brescia, Pesaro, Macerata, Ferrara, Belluno). Oltre a vari saggi, indagando i processi di trasformazione del territorio veneto ha scritto il libro Tracce di città (Angeli, 2001) e, quale esito della ricerca welfare space in Europe, ha recentemente pubblicato il libro Gli spazi del welfare (Quodlibet, 2011). VITO MARTELLIANO (1969), ingegnere, Dottore di Ricerca in Progetto e recupero architettonico, urbano e ambientale presso l'Università degli Studi di Catania e Docteur en Architecture presso l'Université de Paris VIII Saint Denis-Vincennes. Già titolare di assegno di ricerca biennale sul tema della pianificazione paesaggistica, dal 2005 è docente a contratto presso l'Università degli Studi di Catania dove attualmente tiene l'insegnamento di Progettazione urbana. È autore di pubblicazioni inerenti la storia urbana, la progettazione urbanistica e la pianificazione del paesaggio.