Io Non Pago

Autore: Emilio Ponticiello
Editore: Fazi Editore
ISBN: 8864113819
Grandezza: 68,46 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 2091
Scaricare Leggi Online

Vi siete mai chiesti se la multa che avete ricevuto è giusta? Se e come sia possibile contestarla? Come fare per recuperare i punti-patente persi? A questi e a numerosi altri interrogativi risponde Emilio Ponticiello, avvocato che vanta il 99 per cento di successi nell’ambito della difesa di automobilisti e motociclisti ingiustamente sanzionati. Questo manuale spiega, passo dopo passo, cosa fare quando avete ricevuto una multa, quali sono i motivi di impugnazione e come scrivere un atto di opposizione: in pochissimo tempo e con una spesa minima, potrete preparare da soli un ricorso e molto probabilmente vincerlo! Io non pago! Contiene: le risposte a tutte le domande su infrazioni al codice, multe, tempi e modi per fare ricorso, più di cento motivi di contestazione di comprovato successo, tutti i moduli per fare ricorso e indicazioni rapide per utilizzarli al meglio.

Io Non Pago Come Fare Ricorso Contro Le Multe Da Soli E In Pochi Minuti

Autore: Emilio Ponticiello
Editore:
ISBN: 9788881129812
Grandezza: 68,42 MB
Formato: PDF
Vista: 107
Scaricare Leggi Online


Io Non Pago La Stra Ordinaria Storia Di Gianluca Maria Cal

Autore: Francesca Calandra
Editore: Ipoc
ISBN: 9788867721603
Grandezza: 63,58 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 7117
Scaricare Leggi Online

Entrare nella rete di un'organizzazione criminale di stampo mafioso coincide sovente con la perdita di se stessi, con un dissipamento della propria presenza e del proprio futuro. Si perde il senso delle cose e si smarrisce quello del mondo sino ad allora conosciuto. Ancor più se per paura si decide di rimanere chiusi a chiave nell'aura di invisibilità che il reato estorsivo porta con sé. Questo l'imprenditore siciliano Gianluca Maria Calì lo sa bene: ha vissuto e continua a rivivere sulla propria pelle le implicazioni della scelta che ha fatto quando ha deciso di dire "no" a Cosa Nostra. Attraverso i suoi occhi, il lettore sarà guidato nella comprensione di cosa voglia dire veramente "ammalarsi di mafia" in questo Paese, tra le mille contraddizioni di un sistema burocratico che va aggiungendo dramma al dramma, rendendo "stra-ordinario" un fatto che invece dovrebbe essere semplicemente ordinario. Per questo, la riflessione che guida gli autori del volume non si sofferma sulla conoscenza epifenomenica dell'incontro con le mafie, ma al contrario si proietta verso un sistema multimodale di intervento, pensato per la presa in carico di chi giorno per giorno è costretto ad affrontarle.

E Io Non Pago Onorevoli Che Violano Il Codice Della Strada

Autore: L. Palazzolo
Editore:
ISBN: 9788862222914
Grandezza: 29,30 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 9744
Scaricare Leggi Online


E Io Non Pago

Autore: Andrea Bizzocchi
Editore: EDIZIONI IL PUNTO D'INCONTRO
ISBN: 8868200597
Grandezza: 51,43 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 150
Scaricare Leggi Online

Perché il debito pubblico italiano è esploso negli ultimi trent'anni? Chi ha manovrato dietro le quinte per portare il nostro Paese alla situazione attuale? Quanto ancora dovremo sopportare prima di capire che veniamo rapinati quotidianamente dagli stessi personaggi che ci hanno cacciato in questa situazione? I poteri forti decidono l'andamento delle economie mondiali, determinano i destini delle popolazioni attraverso istituti sovranazionali che esulano da ogni principio democratico e ora mettono l'Italia sotto pressione per derubarla delle sue straordinarie ricchezze (finanziarie, industriali, immobiliari, naturali) e per controllarla come si fa con gli schiavi. Ma non hanno fatto tutto da soli... Hanno avuto al loro servizio una oligarchia finanziaria, industriale e politica, che da un lato ha tradito il proprio Paese e dall'altro promuove quotidianamente un unico governo, un'unica moneta, un unico esercito mondiali. Il tutto alle nostre spalle e sulla nostra pelle. La spoliazione della sovranità monetaria di una nazione, l'introduzione sottaciuta di modifiche alla sua costituzione e lo strumento del debito sono i passaggi obbligati per mettere in atto strategie di controllo e sottomissione. I recenti casi di Islanda, Ecuador e altri ancora testimoniano che liberarsi dal debito è possibile e che l'Italia può aspirare a sottrarsi al ricatto internazionale. Ricusazione o rinegoziazione del debito, recupero della sovranità monetaria, sviluppo di economie sostenibili e supportate da monete locali sono le strade da percorrere per tornare a essere liberi cittadini e ridare al tempo stesso un futuro al nostro Paese.

Principii D Economia Politica

Autore: John Ramsay McCulloch
Editore:
ISBN:
Grandezza: 59,81 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 5992
Scaricare Leggi Online


Principii D Economia Politica

Autore: G. R. Mc Culloch
Editore:
ISBN:
Grandezza: 22,82 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 5191
Scaricare Leggi Online


La Guardia Di Finanza Nel Cinema E Nelle Fiction Tv

Autore: Aa.Vv.
Editore: Gangemi Editore Spa
ISBN: 8849280009
Grandezza: 51,13 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 6951
Scaricare Leggi Online

Una raccolta dei film e delle fiction televisive più importanti che, nel corso di oltre mezzo secolo di storia, hanno “ripreso” e documentato il lavoro della Guardia di Finanza, impegnata nel contrasto di alcuni fenomeni criminali come l’evasione fiscale, il contrabbando, il traffico di stupefacenti e di esseri umani, la falsificazione monetaria fino ad arrivare alle più recenti truffe compiute a danno dei risparmiatori. Oggi la fiction tv è divenuta parte integrante della comunicazione istituzionale della Guardia di Finanza per sfatare principalmente quello stereotipo sociale che la vede legata soltanto alle verifiche fiscali e ai verbali per la mancata emissione dello scontrino. Anche se in alcuni casi si tratta solo di fugaci apparizioni, la presenza delle Fiamme Gialle sul set, a volte interpretate da veri Finanzieri che diventano attori durante la normale attività di servizio, ha l’obiettivo di contribuire a rafforzare il senso di sicurezza nei cittadini che oggi, per la tutela delle proprie libertà economiche, possono contare su una moderna Forza di Polizia economico-finanziaria che opera quotidianamente al servizio del Paese e dell’Unione europea. GERARDO SEVERINO Capitano della Guardia di Finanza, si è arruolato nel Corpo nel 1981, percorrendovi una brillante carriera operativa che, tra l’altro, lo ha visto impegnato anche presso il Tribunale di Palermo alle dirette dipendenze del compianto Giudice Giovanni Falcone. Nel 2003 è stato posto alla direzione del Museo Storico del Corpo, nonché a capo di due Sezioni dell’Ufficio Storico del Comando Generale della Guardia di Finanza, incarico, quest’ultimo, ricoperto fino a luglio 2014. Il Capitano Severino è autore di numerosi libri, saggi ed articoli di storia militare, molti dei quali pubblicati dalle principali riviste italiane ed internazionali. È destinatario di numerosi riconoscimenti, sia nazionali che internazionali, fra i quali il prestigioso “Premio Joe Petrosino”, edizione 2010, riservato a chi si è particolarmente distinto nella lotta alla criminalità organizzata. Tra le numerose onorificenze che gli sono state concesse, alcune anche da parte di Stati esteri, quella di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Attualmente ricopre anche l’incarico di Direttore del “Nucleo di Ricerca” al quale il Comandante Generale della Guardia di Finanza ha affidato il compito di ricostruire le azioni umanitarie delle quali si resero protagonisti i Finanzieri in favore dei profughi ebrei e dei perseguitati dal nazi-fascismo dopo l’8 settembre 1943. GIANDOMENICO BELLIOTTI Giornalista, laureato in Scienze della Comunicazione istituzionale e d’impresa, ha lavorato presso diverse testate giornalistiche (quotidiani, periodici ed emittenti radiotelevisive), occupandosi di attualità, cronaca nera e giudiziaria, società, economia e lavoro. In servizio presso l’Ufficio Stampa e Relazioni Esterne del Comando Generale della Guardia di Finanza, è segretario di redazione e redattore del periodico “Il Finanziere”, mensile illustrato di cultura e informazione professionale del Corpo, fondato nel 1886. Insieme con il Capitano Gerardo Severino ha curato le ricerche storiche ed iconografiche di numerose edizioni annuali del Calendario Storico della Guardia di Finanza, uno dei principali strumenti di comunicazione del Corpo. Giandomenico Belliotti è anche autore di alcuni saggi che trattano la comunicazione pubblica, la comunicazione interna ed esterna, la comunicazione organizzativa e le problematiche legate all’uso dei mezzi di comunicazione di massa e dei nuovi media. Nel corso del tempo gli sono stati assegnati numerosi Premi letterari e giornalistici internazionali tra cui “Anguillara Sabazia Città d’Arte” nella sezione giornalismo; “Città di Arona – Gian Vincenzo Omodei Zorini” nella sezione giornalisti nel mondo e “Santa Margherita Ligure – Franco Delpino” nella sezione giornalismo.

Biblioteca Dell Economista

Autore:
Editore:
ISBN:
Grandezza: 59,68 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 8813
Scaricare Leggi Online


Palermo E La Sicilia

Autore: Antonio Giangrande
Editore: Antonio Giangrande
ISBN:
Grandezza: 76,19 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 4309
Scaricare Leggi Online

E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!