L Islam Una Minaccia

Autore: Franco Cardini
Editore: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858125037
Grandezza: 75,63 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 4071
Scaricare Leggi Online

C'è chi pensa che il Califfato sia alle porte e su Roma sventolerà la bandiera nera degli integralisti. Da anni la nostra paura e i nostri sensi di colpa trovano nell'Islam la loro causa prima. Ma davvero siamo condannati, Musulmani e Occidentali, tutti e senza distinzioni, a combatterci senza mai comprenderci? Il terrorismo musulmano, gli episodi di persecuzione anticristiana e i 'migranti' in Europa sono i tre elementi che in Occidente hanno scatenato una diffusa islamofobia fomentata da politici tanto cinici quanto impreparati e da media alla ricerca di notizie forti. L'Islam è una minaccia, dicono o pensano oggi in molti. Ma è verosimile che un miliardo e mezzo di persone voglia assoggettare cinque miliardi e mezzo di altri esseri umani? E se anche ne avessero l'intenzione – finora sbandierata solo da qualche migliaio di militanti dell'ISIS o dai loro leaders – di quali mezzi potrebbero disporre? È vero che i migranti nel nostro continente trasformeranno in poco tempo l'Europa in Eurabia? Franco Cardini esplora il mondo musulmano con occhio sgombro da pregiudizi: una realtà complessa, polimorfa e contraddittoria che appare oggi sospesa tra jihad e Coca-Cola, tra Corano e business, tra richiami alla potenza califfale e suggestioni informatico-telematiche, tra niqab e Gucci. Dati e cifre parlano chiaro: i teen agers musulmani sognano l'Occidente, i suoi beni, l''American way of life', e anche molti militanti jihadisti partecipano in realtà dello stesso mondo immaginario ispirato al consumismo. Intanto, in Occidente, la paura dell'Islam si è rivelata il nuovo Oppio dei Popoli, adoperata troppo spesso per distogliere l'opinione pubblica dai problemi di un mondo nel quale è la finanza brutale del turbocapitalismo a dominare, creando ingiustizia e miseria. «Il fondamentalismo, per quanto talora così si presenti, non è per nulla un movimento religioso o politico-religioso animato dalla volontà di un 'ritorno alle origini'; non ha niente del movimento tradizionalista. Al contrario, è semmai 'modernista' e 'occidentalista': il suo nucleo forte è costituito dalla volontà di appropriarsi degli elementi di potenza propri dell'Occidente conseguendoli però attraverso il linguaggio e i valori musulmani (non 'occidentalizzare/modernizzare l'Islam', bensì 'islamizzare l'Occidente/Modernità'). Esso non è affatto neppure una forma di 'politicizzazione della religione'; al contrario, è semmai una forma di 'religionizzazione della politica'. I jihadisti nominano di continuo il Nome di Allah, ma pregano poco e trascurano allegramente le cinque preghiere canoniche quotidiane; difficile coglierli con la macchina fotografica o la telecamera mentre hanno in mano un Corano o una subha, mentre è consueto che armeggino con telefonini e computer. La loro ispirazione si presenta come arcaica, ma i loro atteggiamenti sono in realtà postmoderni. Non somigliano affatto agli ansar del Profeta, ma piuttosto ai guerrilleros del 'Che' Guevara o ai politische Soldaten descritti da von Salomon e definiti da Carl Schmitt.»

Cosa Resta Dell Occidente

Autore: Gian Enrico Rusconi
Editore: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858103793
Grandezza: 58,26 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 8247
Scaricare Leggi Online

Gli occidentali hanno la sindrome del post (post-democrazia, post-secolarismo, post-eroismo). Sono epigoni di un Occidente la cui essenza è stata identificata classicamente nella 'razionalità'. Cosa rimane oggi di questa razionalità, che ne è della sua pretesa di rappresentare un modello universale per tutte le culture?La brutalità della crisi in corso smentisce la (presunta) razionalità del sistema economico-finanziario e produce mutazioni culturali e politiche che mettono in questione l'idea stessa di razionalità su cui si è costruita la civiltà dell'Occidente. Ne sono coinvolti non solo i presupposti normativi della democrazia ma l'insieme dei cosiddetti 'valori occidentali'. Questo saggio riesamina i criteri della razionalità occidentale ripercorrendone i passaggi essenziali dalla ridefinizione della modernità al confronto con le altre culture, sino all'elaborazione della scienza dell'uomo-natura. Soltanto affrontando questi problemi possiamo recuperare quella razionalità senza la quale l'Occidente rischia di perdere se stesso.

Isis Una Minaccia All Islam

Autore: Filippo Bovo
Editore:
ISBN: 9788898444311
Grandezza: 38,29 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 1882
Scaricare Leggi Online


Kosovo Un Paese Al Bivio Islam Terrorismo Criminalit Organizzata La Nuova Repubblica Una Minaccia

Autore: Magni
Editore: FrancoAngeli
ISBN: 8820446561
Grandezza: 72,87 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 3457
Scaricare Leggi Online


L Occidente E Gli Altri La Globalizzazione E La Minaccia Terroristica

Autore: Roger Scruton
Editore: Vita e Pensiero
ISBN: 9788834310915
Grandezza: 51,57 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 2366
Scaricare Leggi Online


Europe And Islam

Autore: Franco Cardini
Editore: Wiley-Blackwell
ISBN: 9780631226376
Grandezza: 76,47 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 7485
Scaricare Leggi Online

In this book Franco Cardini examines the ideas, prejudices, disinformation and anti-information that have formed and coloured Europe's attitude towards Islam over 1500 years.

Islam D Italia

Autore: Angela Lano
Editore: Paoline
ISBN: 9788831529259
Grandezza: 39,88 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 9569
Scaricare Leggi Online


Decimo Rapporto Sulle Migrazioni 2004

Autore: Fondazione ISMU - Iniziative e studi sulla multietnicità
Editore: FrancoAngeli
ISBN: 9788846464316
Grandezza: 25,31 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 1083
Scaricare Leggi Online


L Islam Come Religione A Potere Temporale

Autore: Romano Bettini
Editore: FrancoAngeli
ISBN: 8856872951
Grandezza: 17,89 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 4238
Scaricare Leggi Online

262.22

Geopolitica Del Terrorismo Quali Minacce Quali Soluzioni

Autore: Alexis Bautzmann
Editore: Fuoco Edizioni
ISBN: 8899301409
Grandezza: 60,68 MB
Formato: PDF
Vista: 3860
Scaricare Leggi Online

DIPLOMAZIA è una rivista nata nel 2002 in Francia con il Gruppo Editoriale Areion intorno ad un progetto editoriale singolare: pubblicare la prima rivista francese importante dedicata alle relazioni internazionali ed ai conflitti contemporanei, economicamente e politicamente indipendente, dedicata ad un vasto pubblico, ma alla cui linea editoriale si accompagnino un’analisi rigorosa, l'apertura delle idee e l'imparzialità nei confronti delle principali questioni internazionali. Per raggiungere questo obiettivo, DIPLOMAZIA si avvale di ricercatori e analisti di fama internazionale, attraverso i quali riflettere sulle nuove realtà geopolitiche contemporanee con chiarezza e trasparenza, indipendenza di giudizio e curiosità intellettuale. Per allargare i suoi orizzonti e campi di competenza, la rivista ricorre ai servizi di un gran numero di esperti, francesi e stranieri, nelle relazioni internazionali, in settori diversi come complementari: geopolitica, geostrategia, economia internazionale, etnologia , storia e diritto internazionale. In alcuni casi, gli approfondimenti sono affidati anche a giornalisti specializzati su determinati temi la cui competenza sia però accompagnata da un’esperienza diretta sul campo. La qualità di questi autori e la ricchezza delle opinioni espresse oggi costituiscono l'identità stessa della rivista. DIPLOMAZIA intende offrire ai propri lettori una visione autonoma, realistica e ampliato sulle relazioni internazionali e per questo si avvale anche di varie partnership editoriali e scientifiche. A questo proposito è in corso una stretta collaborazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), oltre ad avvalersi di analisti e ricercatori provenienti da trentadue istituti di ricerca internazionali.