La Lunga Marcia Dell Islam Politico

Autore: Glauco D'Agostino
Editore: Gangemi Editore spa
ISBN: 8849297963
Grandezza: 79,23 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 2910
Scaricare Leggi Online

L'Islamismo rivendica legittimità, basandola sulla profondità della propria Storia. Al di là delle contingenze, delle effimere vicende politiche correnti, rappresenta un riferimento necessario e permanente, pur nella ricerca di soluzioni tra loro eterogenee, con tutto il suo carico di formazione del pensiero, di lotte, di scontri, di contraddizioni e conferme, di cadute e resurrezioni. L'intento dell'autore è quello di presentare i protagonisti di un filone di contropotere e rinnovamento islamico, sempre presente nella Storia dei Musulmani. Queste correnti “anticonformiste” e protestatarie hanno attraversato l'intero svolgimento della Storia politica islamica, anche e soprattutto quando il potere istituzionale era o è gestito da governanti musulmani. In questo senso l'Islam politico è sempre chiamato alla mobilitazione, specie quando forze cinicamente utilitaristiche, apertamente o subdolamente antagoniste, si frappongono tra il messaggio della Rivelazione e il compimento del suo destino storico.

La Turchia E L Europa

Autore: Massimo Introvigne
Editore: SugarCo
ISBN:
Grandezza: 33,56 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 2544
Scaricare Leggi Online


Ama Il Tuo Nemico

Autore: John Carlin
Editore: SPERLING & KUPFER
ISBN: 8873391753
Grandezza: 13,94 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 9741
Scaricare Leggi Online

L'entusiasmante resoconto della sfida di Nelson Mandela per unire un popolo, iniziata dalla cella della sua prigione e culminata in una partita di rugby.

L Europeo

Autore:
Editore:
ISBN:
Grandezza: 52,39 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 7208
Scaricare Leggi Online


Afriche E Orienti

Autore:
Editore:
ISBN:
Grandezza: 31,57 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 5847
Scaricare Leggi Online


Scomparsa Del Cristianesimo Ed Espansione Dell Islam Nell Africa Settentrionale

Autore: Mario Dall'Arche
Editore:
ISBN:
Grandezza: 75,30 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 129
Scaricare Leggi Online


Comando Rassegna Bimestrale Di Studi Politici E Militari

Autore:
Editore:
ISBN:
Grandezza: 45,99 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 2400
Scaricare Leggi Online


Hamas

Autore: Massimo Introvigne
Editore:
ISBN: 9788801026399
Grandezza: 72,26 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 1637
Scaricare Leggi Online


Abusopolitania

Autore: Antonio Giangrande
Editore: Antonio Giangrande
ISBN:
Grandezza: 17,42 MB
Formato: PDF
Vista: 340
Scaricare Leggi Online

E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!