Le Origini Della Comunicazione Umana

Author: Michael Tomasello
Editor:
ISBN: 9788860302953
Size: 11,54 MB
Format: PDF
Read: 681
Download

Perché sobbalziamo quando un amico punta il dito verso la bicicletta della nostra ex fidanzata? E perché, sbarcati in un paese la cui lingua ci è ignota, non ci vergogniamo di dar vita alle più bizzarre pantomime, mimando cibi, bevande e generi di prima necessità? Come ci ricorda Michael Tomasello in questo volume, i gesti, per quanto banali possano sembrare, rappresentano le prime forme umane di comunicazione e hanno fornito le basi per lo sviluppo di quei modi dell'interazione sociale, primo fra tutti il linguaggio con il suo repertorio di segni convenzionali, che ci caratterizzano come primati un po' diversi dagli altri. Noi ricorriamo a gesti del genere perché la comunicazione tipicamente umana è un'impresa cooperativa legata alla creazione di un tessuto concettuale e motivazionale condiviso. Ã? così che abbiamo imparato ad aiutarci gli uni con gli altri, a venire incontro alle reciproche esigenze, a creare progetti collettivi... Ma è anche così che siamo diventati capaci di mentire e ingannare, scoprendo il piacere di una comunicazione "perversa"

Di Quello Che Hai In Mente Le Origini Della Comunicazione Umana

Author: Thomas Scott-Phillips
Editor:
ISBN: 9788843085439
Size: 10,71 MB
Format: PDF, ePub
Read: 301
Download


Origins Of Human Communication

Author: Michael Tomasello
Editor: MIT Press
ISBN: 0262261200
Size: 14,60 MB
Format: PDF, ePub
Read: 653
Download

Human communication is grounded in fundamentally cooperative, even shared, intentions. In this original and provocative account of the evolutionary origins of human communication, Michael Tomasello connects the fundamentally cooperative structure of human communication (initially discovered by Paul Grice) to the especially cooperative structure of human (as opposed to other primate) social interaction. Tomasello argues that human cooperative communication rests on a psychological infrastructure of shared intentionality (joint attention, common ground), evolved originally for collaboration and culture more generally. The basic motives of the infrastructure are helping and sharing: humans communicate to request help, inform others of things helpfully, and share attitudes as a way of bonding within the cultural group. These cooperative motives each created different functional pressures for conventionalizing grammatical constructions. Requesting help in the immediate you-and-me and here-and-now, for example, required very little grammar, but informing and sharing required increasingly complex grammatical devices. Drawing on empirical research into gestural and vocal communication by great apes and human infants (much of it conducted by his own research team), Tomasello argues further that humans' cooperative communication emerged first in the natural gestures of pointing and pantomiming. Conventional communication, first gestural and then vocal, evolved only after humans already possessed these natural gestures and their shared intentionality infrastructure along with skills of cultural learning for creating and passing along jointly understood communicative conventions. Challenging the Chomskian view that linguistic knowledge is innate, Tomasello proposes instead that the most fundamental aspects of uniquely human communication are biological adaptations for cooperative social interaction in general and that the purely linguistic dimensions of human communication are cultural conventions and constructions created by and passed along within particular cultural groups.

Bastard Tongues

Author: Derek Bickerton
Editor: Hill and Wang
ISBN: 9781429930307
Size: 14,82 MB
Format: PDF, ePub
Read: 661
Download

Why Do Isolated Creole Languages Tend to Have Similar Grammatical Structures? Bastard Tongues is an exciting, firsthand story of scientific discovery in an area of research close to the heart of what it means to be human—what language is, how it works, and how it passes from generation to generation, even where historical accidents have made normal transmission almost impossible. The story focuses on languages so low in the pecking order that many people don't regard them as languages at all—Creole languages spoken by descendants of slaves and indentured laborers in plantation colonies all over the world. The story is told by Derek Bickerton, who has spent more than thirty years researching these languages on four continents and developing a controversial theory that explains why they are so similar to one another. A published novelist, Bickerton (once described as "part scholar, part swashbuckling man of action") does not present his findings in the usual dry academic manner. Instead, you become a companion on his journey of discovery. You learn things as he learned them, share his disappointments and triumphs, explore the exotic locales where he worked, and meet the colorful characters he encountered along the way. The result is a unique blend of memoir, travelogue, history, and linguistics primer, appealing to anyone who has ever wondered how languages grow or what it's like to search the world for new knowledge.

Religion And Tourism

Author: Michael Stausberg
Editor: Routledge
ISBN: 1136992987
Size: 18,57 MB
Format: PDF, ePub
Read: 476
Download

This book explores the dynamic interaction between religion and tourism in the modern world. It considers questions such as: do travellers leave their religion at home when they are touring – and what happens if not? what are the relationships between tourism and pilgrimage? what happens to religious performances, places and festivals that function as tourism attractions? Other chapters examine religious theme parks, wellness and spa tourism, the roles played by tourist guides, guidebooks and religious souvenirs, and the role of tourism as a major arena of religious encounters in the contemporary world. Surveying the growing body of work in the field, Michael Stausberg argues that tourism should be a major focus of research within religious studies.

Comunicazione E Media

Author: Mario Morcellini
Editor: EGEA spa
ISBN: 8823875307
Size: 15,70 MB
Format: PDF, ePub
Read: 132
Download

Le teorie che nel tempo hanno preso a oggetto la comunicazione hanno dato vita a concettualizzazioni anche molto diverse tra loro, al punto che oggi il termine può assumere significati diversi, più o meno scientificamente fondati. Questa piccola introduzione al mondo della comunicazione cerca dunque di porre ordine, in modo semplice ma articolato, tra i diversi modelli di comunicazione che le varie teorie hanno disegnato. Si tratta di modelli spesso antitetici, che arrivano ad attribuire significati diversi agli stessi termini chiave. Proprio l’analisi lessicale è la chiave con cui Morcellini introduce in modo critico il lettore al mondo dei media studies. Che cosa c’è dentro le “macchine” della comunicazione, da quelle (solo apparentemente) ormai vecchie (radio, tv) alle tecnologie di ultima generazione? Quale ruolo spetta ai media come stimolatori di cultura? Quale intelligenza sociale si è installata nei mezzi di comunicazione? Qual è il contributo del mezzo nella costruzione di significati? Quale rapporto intercorre tra individui, collettività e comunicazione?

L Intuizione Infinita

Author: Antonello Sciacchitano
Editor: Polimnia Digital Editions
ISBN: 8899193339
Size: 14,35 MB
Format: PDF, ePub, Docs
Read: 358
Download

Esiste qualcosa come una psicanalisi scientifica? La domanda non attrae l’interesse della cultura corrente, cui basta che la psicanalisi funzioni da tecnica terapeutica, codificata in una professione, per alleviare il male di vivere, e, quanto alla scienza, nutre una sana diffidenza, come per un tabù. Non discuto l’opzione pratica: la psicanalisi si giustifica pienamente come psicoterapia. La scienza, invece, non ha giustificazioni pratiche, anche quando abbia applicazioni pratiche, essendo essenzialmente la soddisfazione della curiosità fine a sé stessa del soggetto che la pratica. Sarebbe così anche per una psicanalisi scientifica, se esistesse? Per esempio, una psicanalisi intesa solo come ricerca sull’inconscio e sulla struttura degli oggetti del desiderio? C’è un oggetto senza applicazioni pratiche che potrebbe essere comune a scienza e psicanalisi? Potrebbe essere l’infinito, si sostiene in questo libro. Singolare oggetto, l’infinito, del quale da qualche millennio restiamo in gran parte ignoranti, anche nel senso attivo di non volerne sapere, favoriti in questo dall’essere un oggetto non concettuale e poco pratico per le esigenze della vita quotidiana. L’infinito non è merce di scambio; non è un bene che si monetizzi. Ha anche poco valore d’uso. “Ti voglio un bene infinito”, ma nessuna donna ci crederebbe, ammesso che qualche spudorato lo dica. Forse la psicanalisi non è estranea alla vicenda storica e scientifica dell’infinito; forse sa qualcosa delle resistenze che hanno accompagnato l’infinito a integrarsi nella cultura. Queste sono solo congetture. Esplorarne le implicazioni è il tema che si è posto l’autore di questo libro, psicanalista freudiano di formazione lacaniana, ma critico delle formazioni psicanalitiche classiche, ignoranti dell’infinito, ma gettonate dalle scuole di psicanalisi vigenti.

Pragmatics Of Human Communication A Study Of Interactional Patterns Pathologies And Paradoxes

Author: Paul Watzlawick
Editor: W. W. Norton & Company
ISBN: 0393707229
Size: 10,44 MB
Format: PDF, Kindle
Read: 317
Download

The properties and function of human communication. Called “one of the best books ever about human communication,” and a perennial bestseller, Pragmatics of Human Communication has formed the foundation of much contemporary research into interpersonal communication, in addition to laying the groundwork for context-based approaches to psychotherapy. The authors present the simple but radical idea that problems in life often arise from issues of communication, rather than from deep psychological disorders, reinforcing their conceptual explorations with case studies and well-known literary examples. Written with humor and for a variety of readers, this book identifies simple properties and axioms of human communication and demonstrates how all communications are actually a function of their contexts. Topics covered in this wide-ranging book include: the origins of communication; the idea that all behavior is communication; meta-communication; the properties of an open system; the family as a system of communication; the nature of paradox in psychotherapy; existentialism and human communication.

Comunicazione E Media

Author: Mario Morcellini
Editor: EGEA spa
ISBN: 8823875307
Size: 17,95 MB
Format: PDF, Kindle
Read: 484
Download

Le teorie che nel tempo hanno preso a oggetto la comunicazione hanno dato vita a concettualizzazioni anche molto diverse tra loro, al punto che oggi il termine può assumere significati diversi, più o meno scientificamente fondati. Questa piccola introduzione al mondo della comunicazione cerca dunque di porre ordine, in modo semplice ma articolato, tra i diversi modelli di comunicazione che le varie teorie hanno disegnato. Si tratta di modelli spesso antitetici, che arrivano ad attribuire significati diversi agli stessi termini chiave. Proprio l’analisi lessicale è la chiave con cui Morcellini introduce in modo critico il lettore al mondo dei media studies. Che cosa c’è dentro le “macchine” della comunicazione, da quelle (solo apparentemente) ormai vecchie (radio, tv) alle tecnologie di ultima generazione? Quale ruolo spetta ai media come stimolatori di cultura? Quale intelligenza sociale si è installata nei mezzi di comunicazione? Qual è il contributo del mezzo nella costruzione di significati? Quale rapporto intercorre tra individui, collettività e comunicazione?

Fondamenti Di Psicologia Dello Sviluppo

Author: George Butterworth
Editor: Psychology Press
ISBN: 1135887233
Size: 15,77 MB
Format: PDF, Docs
Read: 774
Download

Lo scopo della psicologia dello sviluppo è descrivere e spiegare i cambiamenti nel comportamento e nelle attività psicologiche dal periodo prenatale fino alla vecchiaia. Il volume affronta in modo approfondito i principali temi della psicologia dello sviluppo dal periodo prenatale fino alla vecchiaia, esaminandone sia gli aspetti biologici che quelli culturali. Nel testo sono presentate le più importanti teorie dello sviluppo in una prospettiva storica e, in particolare, quelle di Piaget, Vygotskij e Bowlby, che permettono di comprendere gli orientamenti della ricerca contemporanea e forniscono una sintesi moderna rispetto alle radicali posizioni innatiste e ambientaliste. Il testo presenta inoltre recenti ipotesi, sostenute da evidenze sperimentali, che hanno portato a parziali revisioni di queste teorie. Il volume fornisce in tal modo una visione complessiva e aggiornata delle questioni teoriche e metodologiche più rilevanti della psicologia dello sviluppo ed è consigliato per studenti universitari, insegnanti, operatori del settore, genitori e per tutti coloro che sono interessati a questa disciplina. l curatore di questa edizione ha inoltre apportato integrazioni e adattamenti specifici per il pubblico italiano. A tal fine, sono state anche illustrate recenti ricerche italiane rilevanti per i temi trattati nel testo.