Le Sfide Di Pitagora 66 Giochi Matematici

Autore: Gilles Cohen
Editore: Bruno Mondadori
ISBN: 9788842492511
Grandezza: 49,66 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 6479
Scaricare Leggi Online


Scacchi E Scimpanz Matematica Per Giocatori Razionali

Autore: Roberto Lucchetti
Editore: Bruno Mondadori
ISBN: 8861596436
Grandezza: 61,25 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 6171
Scaricare Leggi Online


Tre In Uno

Autore: Consolato Pellegrino
Editore: Digital Index Editore
ISBN: 8897982484
Grandezza: 56,19 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 7170
Scaricare Leggi Online

Riuscireste voi, con tutta la fantasia del mondo, a mettere insieme in un unico ragionamento buoi e infinità del continuo, tangram e palloni da calcio? Occorre una bella faccia tosta anche solo a proporlo, non trovate? Certo, se siete abituati a mangiare le favolose torte di nonna Sofia e vi chiamate Andrea, tutto diventa più facile; i buoi fanno parte di leggendarie storie matematiche dell'antica Trinacria, chiamando in causa addirittura Diofanto; il confronto uno-a-uno fra insiemi continui viene, più che concepito, idealizzato da un tedesco di nome Georg; il tangram, al di là della sua apparenza leggera e giocosa, in realtà nasconde misteri matematici tuttora aperti. E il pallone da calcio? Ma dai, questo lo sa anche nonna Sofia, non ha mica bisogno di un Andrea che glielo spieghi ... Tutti sanno che il pallone da calcio è un icosaedro convesso troncato che ha come facce 20 esagoni e 12 pentagoni regolari; è per questo che Maradona faceva quei goal geniali, per via delle sue indiscusse competenze matematiche: colpiva sempre l'angolo interno di un pentagono; mentre per fare il cucchiaio alla Totti bisogna colpire il centro di un esagono. Lo sanno anche i bambini. Ma se nonna Sofia ha bisogno di essere sorpresa e sedotta dal nipotino Andrea, allora si possono chiamare in causa le coniche, i paradossi, la trisezione dell'angolo generico (con riga e compasso?) e le passeggiate sui ponti di certe famose K-città adagiate su P-fiumi. In questo modo c'è materiale succulento da offrire ai fanatici delle letture dei dialoghi: le posizioni non sono più stereotipate e Tito e Luciana, oh pardon, Andrea e Sofia, possono essere tra loro scambiati. Come, come, lettore, non ci stai capendo niente? Oh, bella, dillo a me, che li conosco di persona e che so che sono in tre anche quando dicono d'essere in due; perché non c'è storia, frase, animazione, disegno, aneddoto, citazione, frase, data, formula, teorema, congettura, che Tito non abbia discusso dettagliatissimissimamente con Anna. Quando si sveglia la mattina, lui mica beve il caffè leggendo il quotidiano, come tutti i pensionati del mondo; no, lui racconta ad Anna tutte le elucubrazioni notturne su meccano, gioco, filatelia e gli altri ambiti nei quali ha deciso di inserire le sue storie, che spesso sono storie di storie. (Lei dorme, lui sogna). Solo passato quel vaglio, giunge alla proposta, ne parla anche con Luciana e parte con accuratissima bibliografia e insidiose note micidiali. Ah, le note; si sarebbe potuto fare due volumi, testo e note, sì 457 note a fondo libro, ho detto quattrocentocinquentasette, ciascuna più gustosa e ricca delle altre; ma qualcuno l'ha mai fatto un libro di sole note? Io una volta scrissi un racconto (pubblicato nel mio superpremiato libro Icosaedro), che era formato di 2 righe di testo e di infinite note a pie' di pagina. Ma io l'ho fatto apposta, Tito no, per lui la nota è nota, serve per entrare in dettaglio, per dire fuori testo quel che il testo non può dire, la chiosa ghiotta, l'appiglio colto, la finezza succulenta, che invoglia il lettore a impegnarsi nell'andare a cercare cercare per sapere sapere. Sono note sfiziose, tutte, ciascuna potrebbe essere un oggetto per un nuovo dialogo fra Sofia ed Andrea. Già lo immagino, un labirinto-dialogo. Dal punto di vista storico c'è di tutto, dagli arpenodapti piramidali agli sferici creatori di giochi matematici, fra i quali spicca il suo beniamino Martin Gardner (che è poi beniamino di tutti noi ... giocherelloni) (e questo avrei potuto metterlo in nota) (e anche questo) (...), da Galileo a Lakatos, da chi si interessa agli aspetti affettivi, a chi vuol dimostrare o contraddire congetture, c'è spazio per tutti. E così, mentre Andrea sorprende questa splendida e cusaniana nonna Sofia (dottamente ignorante) in un dialogo che ha il sapore di un testo socratico-galileiano-lakatosiano a forma di (altro) labirinto, mentre convince noi stessi all'interno di un effetto Droste senza fine, la matematica ti avvince, ti lascia come attonito, intrigante, appunto. Se sai le cose, sei ammaliato dal modo in cui esse sono raccontate e Simplicio ci fa la figura del dilettante; se non le sai, cavolo!, ti prende la frenesia di saperle, perché non è possibile arrivare in fondo ad un periodo ignorando gli infiniti riferimenti e le mille note che illustrano e illuminano gli argomenti trattati, uno per uno. Certo, tutto ciò, scritto in un testo di carta, con copertina, pagine, inchiostro ha il suo fascino, ma anche le sue limitazioni; in un testo di carta, come avrebbe fatto Tito a farci stare le sue animazioni, il pop up, i colori? Lui con le animazioni mica scherza, le costruisce con una pazienza certosina e la usa per spiegare, non per illustrare. Prendete quella del teorema di Pitagora e lasciatevi sorprendere. In un libro di carta, sarebbe stato impossibile, in uno elettronico tutto è possibile. Nonna Sofia si lascia avvincere dal tangram, ma mai smette di produrre torte e simili leccornie; Andrea non molla mai, te lo immagini a mangiare per punizione tutte le torte preparate da Sofia con immagini ottenute con i sette pezzi tan, parlando e masticando? E che cosa gli diamo da bere e a questo giovane filomatematico mangiatorte? Mistero! E Tito? E Luciana? E Anna? A chi toccano le torte? Le fa forse Tito e Luciana le mangia? Stento a crederlo, credo invece ad una collaborazione su diversi piani. Alla prorompente immaginazione creativa di Tito, che contrasta con la sua pignoleria allucinante e severa ma garbata, si contrappongono le sensate e lungimiranti vedute di Luciana ed Anna. Non c'è immagine, formula, testo, figura, ipotesi, ... che non venga vagliata in modalità multiforme, discussa nei dettagli, anche le singole note, i singoli riferimenti, come solo gli ipercritici creativi sanno fare. Andrea: Nonna, e allora, ti piace la matematica? Sofia: Sì, adesso devo proprio dire di sì. Ma non è la matematica che pensavo io, questa è una matematica davvero intrigante, non noiosa e piena di stereotipi. Andrea: Certo nonna, è sempre così quando ci mette lo zampino zio Tito. Sofia: Imparare questa matematica mi piace, mi dà soddisfazione, risponde a tante curiosità. Ma adesso è così la matematica che si fa a scuola? Andrea: Non lo so quel che avviene nelle altre scuole, nella mia classe no. Sofia: Ma è proprio vero che c'è un legame fra matematica e arte, letteratura e poesia? Andrea: Ma certo, nonna, come fai a dubitarne, dopo tutti gli esempi che ti ho dato? Diamo questo dialogo in mano a tutta quella gente che ... "io la matematica non", e stiamo a vedere quante Sofie emergono. Bruno D'Amore, già professore ordinario, PhD in Mathematics Education Docente di "Didattica della Matematica" Dipartimento di Matematica - Università di Bologna

Unlimited Power

Autore: Tony Robbins
Editore: Simon and Schuster
ISBN: 1471105652
Grandezza: 24,77 MB
Formato: PDF
Vista: 8345
Scaricare Leggi Online

If you have ever dreamed of a better life, UNLIMITED POWER will show you how to achieve the extraordinary quality of life you desire and deserve. Anthony Robbins has proven to millions through his books, tapes and seminars that by harnessing the power of your mind you can do, have, achieve and create anything you want for your life. UNLIMITED POWER is a revolutionary fitness book for the mind. It will show you, step by step, how to perform at your peak while gaining emotional and financial freedom, attaining leadership and self-confidence and winning the co-operation of others. UNLIMITED POWER is a guidebook to superior performance in an age of success.

Games And Learning Alliance

Autore: Rosa Bottino
Editore: Springer
ISBN: 3319501828
Grandezza: 65,42 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 5609
Scaricare Leggi Online

This book constitutes the refereed proceedings of the 5th International Conference on Games and Learning Alliance, GALA 2016, held in Utrecht, The Netherlands, in December 2016. The 27 revised regular papers presented together with 14 poster papers were carefully reviewed and selected from 55 submissions. The papers cover topics such as games and sustainability; games for math and programming; games and health; games and soft skills; games and management; games and learning; game development and assessment; and mobile games.

The Number Devil

Autore: Hans Magnus Enzensberger
Editore: Granta
ISBN: 9781847080530
Grandezza: 12,85 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 2664
Scaricare Leggi Online

Essential reading for anyone, of any age, who has ever been mystified by maths.

Sports And Games Of The Renaissance

Autore: Andrew Leibs
Editore: Greenwood Publishing Group
ISBN: 9780313327728
Grandezza: 69,72 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 6385
Scaricare Leggi Online

Presents a history of sports and games in Europe, Asia, the Americas, Africa, and Oceania and the effect that the intellectual and technological innovations of the period (between the mid-15th and mid-17th centuries) had on such recreations.

The Robotics Primer

Autore: Maja J. Matarić
Editore: MIT Press
ISBN: 026263354X
Grandezza: 74,30 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 1794
Scaricare Leggi Online

A broadly accessible introduction to robotics that spans the most basic concepts and the most novel applications; for students, teachers, and hobbyists.

Grimpow

Autore: Rafael Ábalos
Editore: Delacorte Books for Young Readers
ISBN: 0385733747
Grandezza: 35,39 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 3583
Scaricare Leggi Online

Grimpow finds a stone on a dead knight and begins a quest that will change his life forever.

Closed Power Cycles

Autore: Costante Mario Invernizzi
Editore: Springer Science & Business Media
ISBN: 1447151402
Grandezza: 49,58 MB
Formato: PDF
Vista: 1921
Scaricare Leggi Online

With the growing attention to the exploitation of renewable energies and heat recovery from industrial processes, the traditional steam and gas cycles are showing themselves often inadequate. The inadequacy is due to the great assortment of the required sizes power and of the large kind of heat sources. Closed Power Cycles: Thermodynamic Fundamentals and Applications offers an organized discussion about the strong interaction between working fluids, the thermodynamic behavior of the cycle using them and the technological design aspects of the machines. A precise treatment of thermal engines operating in accordance with closed cycles is provided to develop ideas and discussions strictly founded on the basic thermodynamic facts that control the closed cycles operation and design. Closed Power Cycles: Thermodynamic Fundamentals and Applications also contains numerous examples which have been carried out with the help of the Aspen Plus®R program. Including chapters on binary cycles, the organic Rankine cycle and real closed gas cycles, Closed Power Cycles: Thermodynamic Fundamentals and Applications acts a solid introduction and reference for post-graduate students and researchers working in applied thermodynamics and energy conversion with thermodynamic engines.