Le Sfide Di Pitagora 66 Giochi Matematici

Autore: Gilles Cohen
Editore: Bruno Mondadori
ISBN: 9788842492511
Grandezza: 19,14 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 1110
Download Read Online


Scacchi E Scimpanz Matematica Per Giocatori Razionali

Autore: Roberto Lucchetti
Editore: Bruno Mondadori
ISBN: 8861596436
Grandezza: 43,19 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 3792
Download Read Online


Tre In Uno

Autore: Consolato Pellegrino
Editore: Digital Index Editore
ISBN: 8897982484
Grandezza: 10,57 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 8421
Download Read Online

Riuscireste voi, con tutta la fantasia del mondo, a mettere insieme in un unico ragionamento buoi e infinità del continuo, tangram e palloni da calcio? Occorre una bella faccia tosta anche solo a proporlo, non trovate? Certo, se siete abituati a mangiare le favolose torte di nonna Sofia e vi chiamate Andrea, tutto diventa più facile; i buoi fanno parte di leggendarie storie matematiche dell'antica Trinacria, chiamando in causa addirittura Diofanto; il confronto uno-a-uno fra insiemi continui viene, più che concepito, idealizzato da un tedesco di nome Georg; il tangram, al di là della sua apparenza leggera e giocosa, in realtà nasconde misteri matematici tuttora aperti. E il pallone da calcio? Ma dai, questo lo sa anche nonna Sofia, non ha mica bisogno di un Andrea che glielo spieghi ... Tutti sanno che il pallone da calcio è un icosaedro convesso troncato che ha come facce 20 esagoni e 12 pentagoni regolari; è per questo che Maradona faceva quei goal geniali, per via delle sue indiscusse competenze matematiche: colpiva sempre l'angolo interno di un pentagono; mentre per fare il cucchiaio alla Totti bisogna colpire il centro di un esagono. Lo sanno anche i bambini. Ma se nonna Sofia ha bisogno di essere sorpresa e sedotta dal nipotino Andrea, allora si possono chiamare in causa le coniche, i paradossi, la trisezione dell'angolo generico (con riga e compasso?) e le passeggiate sui ponti di certe famose K-città adagiate su P-fiumi. In questo modo c'è materiale succulento da offrire ai fanatici delle letture dei dialoghi: le posizioni non sono più stereotipate e Tito e Luciana, oh pardon, Andrea e Sofia, possono essere tra loro scambiati. Come, come, lettore, non ci stai capendo niente? Oh, bella, dillo a me, che li conosco di persona e che so che sono in tre anche quando dicono d'essere in due; perché non c'è storia, frase, animazione, disegno, aneddoto, citazione, frase, data, formula, teorema, congettura, che Tito non abbia discusso dettagliatissimissimamente con Anna. Quando si sveglia la mattina, lui mica beve il caffè leggendo il quotidiano, come tutti i pensionati del mondo; no, lui racconta ad Anna tutte le elucubrazioni notturne su meccano, gioco, filatelia e gli altri ambiti nei quali ha deciso di inserire le sue storie, che spesso sono storie di storie. (Lei dorme, lui sogna). Solo passato quel vaglio, giunge alla proposta, ne parla anche con Luciana e parte con accuratissima bibliografia e insidiose note micidiali. Ah, le note; si sarebbe potuto fare due volumi, testo e note, sì 457 note a fondo libro, ho detto quattrocentocinquentasette, ciascuna più gustosa e ricca delle altre; ma qualcuno l'ha mai fatto un libro di sole note? Io una volta scrissi un racconto (pubblicato nel mio superpremiato libro Icosaedro), che era formato di 2 righe di testo e di infinite note a pie' di pagina. Ma io l'ho fatto apposta, Tito no, per lui la nota è nota, serve per entrare in dettaglio, per dire fuori testo quel che il testo non può dire, la chiosa ghiotta, l'appiglio colto, la finezza succulenta, che invoglia il lettore a impegnarsi nell'andare a cercare cercare per sapere sapere. Sono note sfiziose, tutte, ciascuna potrebbe essere un oggetto per un nuovo dialogo fra Sofia ed Andrea. Già lo immagino, un labirinto-dialogo. Dal punto di vista storico c'è di tutto, dagli arpenodapti piramidali agli sferici creatori di giochi matematici, fra i quali spicca il suo beniamino Martin Gardner (che è poi beniamino di tutti noi ... giocherelloni) (e questo avrei potuto metterlo in nota) (e anche questo) (...), da Galileo a Lakatos, da chi si interessa agli aspetti affettivi, a chi vuol dimostrare o contraddire congetture, c'è spazio per tutti. E così, mentre Andrea sorprende questa splendida e cusaniana nonna Sofia (dottamente ignorante) in un dialogo che ha il sapore di un testo socratico-galileiano-lakatosiano a forma di (altro) labirinto, mentre convince noi stessi all'interno di un effetto Droste senza fine, la matematica ti avvince, ti lascia come attonito, intrigante, appunto. Se sai le cose, sei ammaliato dal modo in cui esse sono raccontate e Simplicio ci fa la figura del dilettante; se non le sai, cavolo!, ti prende la frenesia di saperle, perché non è possibile arrivare in fondo ad un periodo ignorando gli infiniti riferimenti e le mille note che illustrano e illuminano gli argomenti trattati, uno per uno. Certo, tutto ciò, scritto in un testo di carta, con copertina, pagine, inchiostro ha il suo fascino, ma anche le sue limitazioni; in un testo di carta, come avrebbe fatto Tito a farci stare le sue animazioni, il pop up, i colori? Lui con le animazioni mica scherza, le costruisce con una pazienza certosina e la usa per spiegare, non per illustrare. Prendete quella del teorema di Pitagora e lasciatevi sorprendere. In un libro di carta, sarebbe stato impossibile, in uno elettronico tutto è possibile. Nonna Sofia si lascia avvincere dal tangram, ma mai smette di produrre torte e simili leccornie; Andrea non molla mai, te lo immagini a mangiare per punizione tutte le torte preparate da Sofia con immagini ottenute con i sette pezzi tan, parlando e masticando? E che cosa gli diamo da bere e a questo giovane filomatematico mangiatorte? Mistero! E Tito? E Luciana? E Anna? A chi toccano le torte? Le fa forse Tito e Luciana le mangia? Stento a crederlo, credo invece ad una collaborazione su diversi piani. Alla prorompente immaginazione creativa di Tito, che contrasta con la sua pignoleria allucinante e severa ma garbata, si contrappongono le sensate e lungimiranti vedute di Luciana ed Anna. Non c'è immagine, formula, testo, figura, ipotesi, ... che non venga vagliata in modalità multiforme, discussa nei dettagli, anche le singole note, i singoli riferimenti, come solo gli ipercritici creativi sanno fare. Andrea: Nonna, e allora, ti piace la matematica? Sofia: Sì, adesso devo proprio dire di sì. Ma non è la matematica che pensavo io, questa è una matematica davvero intrigante, non noiosa e piena di stereotipi. Andrea: Certo nonna, è sempre così quando ci mette lo zampino zio Tito. Sofia: Imparare questa matematica mi piace, mi dà soddisfazione, risponde a tante curiosità. Ma adesso è così la matematica che si fa a scuola? Andrea: Non lo so quel che avviene nelle altre scuole, nella mia classe no. Sofia: Ma è proprio vero che c'è un legame fra matematica e arte, letteratura e poesia? Andrea: Ma certo, nonna, come fai a dubitarne, dopo tutti gli esempi che ti ho dato? Diamo questo dialogo in mano a tutta quella gente che ... "io la matematica non", e stiamo a vedere quante Sofie emergono. Bruno D'Amore, già professore ordinario, PhD in Mathematics Education Docente di "Didattica della Matematica" Dipartimento di Matematica - Università di Bologna

Tredoku

Autore: Mindome Ltd.
Editore: Penguin Paperbacks
ISBN: 9780143120148
Grandezza: 52,40 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 253
Download Read Online

The next big thing in puzzles has arrived--a three dimensional number logic game based on the rules of Sudoku. "Tredoku" features 100 unique, hand-drawn puzzles with an endless variety of shape possibilities, breaking out from the three-by-three square of the game puzzlers are accustomed to.

Primer In Game Theory

Autore: Robert Gibbons
Editore:
ISBN: 9780131391482
Grandezza: 17,64 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 4551
Download Read Online


Amusements In Mathematics

Autore: Henry E. Dudeney
Editore: Courier Corporation
ISBN: 0486204731
Grandezza: 23,18 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 4687
Download Read Online

430 PUZZLES, PROBLEMS, PARADOXES, AND BRAIN TEASERS.

The Parrot S Theorem

Autore: Denis Guedj
Editore: Macmillan
ISBN: 1466851678
Grandezza: 39,65 MB
Formato: PDF
Vista: 7176
Download Read Online

Mr. Ruche, a Parisian bookseller, receives a bequest from a long lost friend in the Amazon of a vast library of math books, which propels him into a great exploration of the story of mathematics. Meanwhile Max, whose family lives with Mr. Ruche, takes in a voluble parrot who will discuss math with anyone. When Mr. Ruche learns of his friend's mysterious death in a Brazilian rainforest, he decides that with the parrot's help he will use these books to teach Max and his brother and sister the mysteries of Euclid's Elements, Pythagoras's Theorem and the countless other mathematical wonders. But soon it becomes clear that Mr. Ruche has inherited the library for reasons other than enlightenment, and before he knows it the household is racing to prevent the parrot and vital, new theorems from falling into the wrong hands. An immediate bestseller when first published in France, The Parrot's Theorem charmingly combines a straightforward history of mathematics and a first-rate murder mystery.

Mindstorms

Autore: Seymour A. Papert
Editore: Basic Books
ISBN: 9780465046744
Grandezza: 80,15 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 9785
Download Read Online

Mindstorms has two central themes: that children can learn to use computers in a masterful way and that learning to use computers can change the way they learn everything else. Even outside the classroom, Papert had a vision that the computer could be used just as casually and as personally for a diversity of purposes throughout a person's entire life. Seymour Papert makes the point that in classrooms saturated with technology there is actually more socialization and that the technology often contributes to greater interaction among students and among students and instructors.

The Magic Of Numbers

Autore: Eric Temple Bell
Editore: Courier Corporation
ISBN: 0486167402
Grandezza: 68,37 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 7003
Download Read Online

Superb, stimulating account of origins of mathematical thought and development of numerical theory. Probes the work of Pythagoras, Galileo, Berkeley, Einstein, and others, exploring influence of "number magic" on religion, philosophy, science, mathematics.

Understanding The Mathematical Way Of Thinking The Registers Of Semiotic Representations

Autore: Raymond Duval
Editore: Springer
ISBN: 3319569104
Grandezza: 44,51 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 6276
Download Read Online

In this book, Raymond Duval shows how his theory of registers of semiotic representation can be used as a tool to analyze the cognitive processes through which students develop mathematical thinking. To Duval, the analysis of mathematical knowledge is in its essence the analysis of the cognitive synergy between different kinds of semiotic representation registers, because the mathematical way of thinking and working is based on transformations of semiotic representations into others. Based on this assumption, he proposes the use of semiotics to identify and develop the specific cognitive processes required to the acquisition of mathematical knowledge. In this volume he presents a method to do so, addressing the following questions: • How to situate the registers of representation regarding the other semiotic “theories” • Why use a semio-cognitive analysis of the mathematical activity to teach mathematics • How to distinguish the different types of registers • How to organize learning tasks and activities which take into account the registers of representation • How to make an analysis of the students’ production in terms of registers Building upon the contributions he first presented in his classic book Sémiosis et pensée humaine, in this volume Duval focuses less on theoretical issues and more on how his theory can be used both as a tool for analysis and a working method to help mathematics teachers apply semiotics to their everyday work. He also dedicates a complete chapter to show how his theory can be applied as a new strategy to teach geometry. “Understanding the Mathematical Way of Thinking – The Registers of Semiotic Representations is an essential work for mathematics educators and mathematics teachers who look for an introduction to Raymond Duval’s cognitive theory of semiotic registers of representation, making it possible for them to see and teach mathematics with fresh eyes.” Professor Tânia M. M. Campos, PHD.