Medioevo Simbolico

Author: Michel Pastoureau
Editor: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858131428
Size: 12,97 MB
Format: PDF, Mobi
Read: 682
Download Read Online

La mitologia di alberi e boschi, i bestiari delle fiabe, il gioco degli scacchi, la storia e l’archeologia dei colori, l’origine degli stemmi e delle bandiere, la leggenda di re Artù e quella di Ivanhoe. Un grande storico dei simboli alle prese con l’affascinante complessità di segni e sogni del Medioevo occidentale. Un percorso appassionante, colto ma sempre vivace. Un’autentica lezione di metodologia storica. “Le Monde”

L Alfabeto Simbolico Degli Animali

Author: Francesco Zambon
Editor:
ISBN: 9788879842563
Size: 11,18 MB
Format: PDF, ePub
Read: 825
Download Read Online


Settimane Di Studio Della Fondazione Centro Italiano Di Studi Sull Alto Medioevo

Author: Fondazione Centro italiano di studi sull'alto Medioevo
Editor:
ISBN: 9788879880602
Size: 16,50 MB
Format: PDF, Mobi
Read: 891
Download Read Online


Incommunicabilis Exsistentia Profili Simbolico Politici Della Persona In Riccardo Di San Vittore

Author: Bianco
Editor: FrancoAngeli
ISBN: 8891710873
Size: 11,77 MB
Format: PDF
Read: 902
Download Read Online


Tra Medioevo E Rinascimento

Author: Cesare Brandi
Editor: Editoriale Jaca Book
ISBN: 9788816407367
Size: 15,51 MB
Format: PDF, Docs
Read: 710
Download Read Online


Medioevo

Author: Arturo Carlo Quintavalle
Editor: Mondadori Electa
ISBN:
Size: 13,76 MB
Format: PDF, ePub, Mobi
Read: 892
Download Read Online


Medioevo E Rinascimento

Author:
Editor:
ISBN:
Size: 19,21 MB
Format: PDF, Mobi
Read: 682
Download Read Online


Le Guide Di Roma Tra Medioevo E Novecento

Author: Massimo Pazienti
Editor: Gangemi Editore Spa
ISBN: 8849275978
Size: 17,51 MB
Format: PDF, ePub, Mobi
Read: 822
Download Read Online

Questo è un racconto sulle guide di Roma. Racconto che parte da rotoli di pergamena scritti in latino oltre dieci secoli fa e che si conclude con volumetti rossi stampati nelle principali lingue europee tra metà '800 e primi del '900. Dai “Mirabilia urbis”, le descrizioni più fantastiche che reali destinate ai viaggiatori medievali, ai “Baedeker”, le guide pubblicate in Germania per i viaggiatori stranieri dell'epoca moderna. Le guide di Roma, dopo l'invenzione della stampa, erano dei veri e propri libri che nei casi migliori potremmo definire “letteratura popolare”: testi destinati a soddisfare le curiosità anche dei viaggiatori che ignoravano del tutto la “letteratura colta”. Nelle sfaccettature delle guide si rispecchiavano i modi di visitare la città, l'immagine che voleva darne il sistema di potere che la governava, la cultura dei visitatori, le stesse modificazioni di Roma nel tempo. Il racconto è animato da nostalgia per le guide che volevano far conoscere Roma, e non soltanto informare (come avviene oggi) sulle cose da vedere. Per le guide che andavano lette e studiate, e non soltanto sfogliate.