Nelle Tempeste D Acciaio

Autore: Ernst Jünger
Editore: Guanda
ISBN: 882350998X
Grandezza: 24,22 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 6926
Download Read Online

NEL CENTENARIO DELLO SCOPPIO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE, IL LIBRO CHE LA RACCONTA. Ernst Jünger partecipò alla Prima guerra mondiale con i gradi di sottotenente della Wehrmacht. Il suo comportamento in prima linea lo rese leggendario: ferito quattordici volte, ricevette numerosi riconoscimenti al valore, compreso il più alto, l’Ordre pour le mérite. Portava sempre in tasca un taccuino su cui fissava con precisione gli avvenimenti. Da quelle note, in seguito all’insistenza del padre, si persuase a trarre un libro che avrebbe dovuto intitolarsi Il rosso e il grigio, in omaggio all’amato Stendhal e ai colori mesti e uggiosi della guerra in trincea; Jünger preferì alla fine l’immagine tratta da un poema medioevale islandese. Oggetto di ambigui entusiasmi negli anni Venti e Trenta, le Tempeste ci appaiono oggi la più agghiacciante testimonianza sulla Grande Guerra e l’espressione già perfetta della sovrumana capacità di osservazione di Jünger e della prosa fredda e cristallina che egli ha forgiato. Come scrive Giorgio Zampa nell’introduzione, «l’opera è omogenea: la sua cifra stilistica è unica, la sua coesione non viene mai meno... La tensione che traversa resoconti e cronache è costante, grazie a uno stile di tale perfezione che annulla se stesso... Le Tempeste appartengono al genere epico per disposizione naturale: l’autore si pone di fronte alla realtà e la restituisce, conferendole un’autonomia di cui solo l’epico è capace... In Stahlgewittern va veduto come un unicum nella letteratura del secolo: per essere senza antecedenti né seguito chiede di essere considerato al di fuori degli schemi della letteratura di guerra, di riferimenti solo ideologici e politici. Dare un giudizio su questo libro, che Jünger chiama il primo del suo Vecchio Testamento («occhio per occhio, dente per dente») dopo aver letto (o non letto) i diari dell’ufficiale che compì il 6 agosto 1945 la sua missione su Hiroshima, non è agevole. Le Tempeste figurano come un masso erratico nella discesa sterminata della letteratura europea.»

Tempeste D Acciaio

Autore: Ernst Jünger
Editore: Edizioni Studio Tesi
ISBN: 9788876922497
Grandezza: 49,30 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 9838
Download Read Online


Storm Of Steel

Autore:
Editore:
ISBN:
Grandezza: 60,63 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 5950
Download Read Online


Ernst J Nger

Autore: Heimo Schwilk
Editore: Effatà Editrice
ISBN: 8874027788
Grandezza: 40,79 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 5944
Download Read Online

Ernst Jünger (1895-1998) può essere definito il “diarista del XX secolo”: filosofo, romanziere, saggista, figura eminente del Novecento, ha coniato uno stile inconfondibile, aggressivo e sfavillante, che sembra far parlare lo spirito del mondo.

L Operaio Nel Pensiero Di Ernst J Nger

Autore: Julius Evola
Editore: Edizioni Mediterranee
ISBN: 9788827212127
Grandezza: 12,32 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 3256
Download Read Online


Leviatano O Behemoth

Autore: Giorgio Grimaldi
Editore: Morlacchi Editore
ISBN: 8860743001
Grandezza: 72,27 MB
Formato: PDF, Docs
Vista: 1452
Download Read Online


Tecnica Lavoro Resistenza

Autore: Pierandrea Amato
Editore: Mimesis Edizioni
ISBN: 9788884836502
Grandezza: 62,73 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 4579
Download Read Online


Sturm

Autore: Ernst Jünger
Editore:
ISBN: 9780914386544
Grandezza: 30,34 MB
Formato: PDF
Vista: 2031
Download Read Online


Fuoco E Sangue

Autore: Ernst Jünger
Editore: Guanda
ISBN: 8823515890
Grandezza: 34,87 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 8702
Download Read Online

INEDITO IN ITALIA Dall’autore di Nelle tempeste d’acciaio, il romanzo fulgido e cruento della Grande Guerra Il 21 marzo del 1918 l’esercito tedesco sferra la prima delle grandi offensive di primavera sul fronte occidentale, con l’obiettivo di sfondare le linee alleate e penetrare in profondità. Dopo l’estenuante guerra di trincea, la prospettiva della battaglia in campo aperto esalta e atterrisce soldati e ufficiali, consapevoli di giocarsi il tutto per tutto in un inaudito dispiegamento di truppe e mezzi, che sembra assegnare alla tecnica un ruolo decisivo. È un’esperienza unica, «che coinvolge la carne e il sangue» e forgia destini individuali e collettivi. In questo romanzo del 1925, Ernst Jünger, pluridecorato sottotenente della Wehrmacht, rielabora i propri ricordi in una prosa nitida e solenne, prestando la propria voce all’io narrante e dando modo al lettore di ripercorrere quei tremendi istanti in tutta la loro drammatica fatalità. Sebbene l’entusiasmo del 1914 sia ormai irrimediabilmente perduto, cresce in prossimità dell’attacco la consapevolezza della superiorità dell’uomo sul «materiale» e della sua sorprendente capacità di resistenza. Così, alla vigilia della battaglia, si può ancora assaporare un momento di perfetta solitudine nella natura, incantevole per l’imminente risveglio stagionale, ma anche un ultimo brindisi con i camerati, «nella fratellanza del sangue». E dopo aver combattuto, regna la sensazione di un «pieno compimento», come al «cospetto di una morte indolore dopo una lunga vita».