Sistemi Di Gestione Dati Concetti E Architetture

Author: Barbara Catania
Editor:
ISBN: 9788825172874
Size: 20,56 MB
Format: PDF, Kindle
Read: 822
Download


Sistemi Di Comunicazioni E Reti

Author: Ray Horak
Editor: Apogeo Editore
ISBN: 9788873036838
Size: 17,56 MB
Format: PDF, ePub
Read: 512
Download


Informatica Concetti E Sperimentazioni

Author: Maria Rita Laganà
Editor: Apogeo Editore
ISBN: 8850324936
Size: 17,81 MB
Format: PDF, ePub
Read: 951
Download

1. L'harware del PC 1; 2. Il software del PC 15; 3. Reti 39; 4. Archiviazione e trattamento dei dati 59; 5. Multimedialità 75; 6. Le basi di dati 91; 7. Linguaggi di programmazione 113; 8. Calcolo scientifico 137; 9. Intelligenza artificiale e robotica 151; 10. Informazione e ridondanza 167; A. Le unità di misura 177.

Sistemi Di Basi Di Dati E Applicazioni

Author:
Editor: Maggioli Editore
ISBN: 8891611166
Size: 18,63 MB
Format: PDF, Docs
Read: 529
Download


Technology Of Object Oriented Languages And Systems

Author: Boris Magnusson
Editor:
ISBN:
Size: 17,40 MB
Format: PDF, Docs
Read: 687
Download


Umts Tecniche E Architetture Per Le Reti Di Comunicazioni Mobili Multimediali

Author: Gennaro Columpsi
Editor: HOEPLI EDITORE
ISBN: 9788820335915
Size: 12,43 MB
Format: PDF, ePub
Read: 381
Download


Sistemi Informativi Integrati Per La Tutela La Conservazione E La Valorizzazione Del Patrimonio Architettonico Urbano

Author: Aa.Vv.
Editor: Gangemi Editore spa
ISBN: 8849268602
Size: 15,74 MB
Format: PDF, ePub, Mobi
Read: 621
Download

Il Novecento ci ha consegnato una interessante evoluzione del concetto stesso di bene culturale architettonico e urbano, dalla identificazione selettiva del monumento alla contestualizzazione del monumento, alla monumentalizzazione del contesto (ambiente naturale, manufatti storici, stratificazione storica degli usi antropici del territorio). Tale evoluzione ha arricchito e dilatato in misura significativa il campo di interesse in ordine alle azioni di tutela, conservazione e valorizzazione dei beni. Il progetto di conservazione del bene storico-architettonico, nella accezione attuale, si pone in alternativa all'intervento (straordinario) di restauro classicamente inteso, riferendosi, secondo la impostazione teorico-metodologica del restauro preventivo, piuttosto all'intervento (ordinario) di manutenzione e di conservazione programmata. Tali presupposti implicano una ampia, interdisciplinare e organizzata base conoscitiva, mirata allo specifico architettonico in tutti i suoi aspetti (storici, formali, figurativi, simbolici, costruttivi, funzionali...) e anche nella sua realtà contestuale urbana e ambientale, in grado di selezionare e orientare le scelte operative. Conoscenza finalizzata certamente al progetto, ma anche alla diagnostica, al monitoraggio del cantiere e al check up continuo dell'edificio nel tempo. Si esige dunque la possibilità e la capacità di gestire, in maniera visuale, relazionata e dinamica, una notevole massa di informazioni, peraltro fortemente eterogenea per caratteristiche proprie e per formati. Il programma di ricerca si propone di fornire un contributo innovativo in ordine alla definizione delle modalità organizzative e procedurali mirate alla costruzione di data base integrati, finalizzati alla documentazione, e alle azioni di tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio architettonico e urbano, nonché al loro utilizzo da parte degli Enti pubblici territoriali e di operatori tecnico-professionali. Il campo di indagine è lo specifico architettonico, nella sua relazione contestuale urbana, e la città storicizzata, nel suo insieme, quale risultato del processo storico di formazione e trasformazione sino all'attualità. I casi di studio sono individuati da ciascuna Unità di ricerca in riferimento al proprio territorio di ambito. Un significativo contributo su una tematica di permanente attualità, atteso che la emergenza del terremoto ha drammaticamente riproposto la carenza di conoscenza sistemica, organizzata e finalizzata, dei beni storico-architettonici presenti sul territorio. Il volume è a cura di Mario Centofanti con il coordinamento scientifico di Anna Marotta, Roberto Mingucci, Michela Cigola, Elena Ippoliti.