Steve Jobs Lezioni Di Leadership

Autore: Walter Isaacson
Editore: Edizioni Mondadori
ISBN: 8852048936
Grandezza: 43,84 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 2252
Scaricare Leggi Online

«Una volta chiesi a Steve Jobs quale riteneva fosse la sua creazione più importante. Ero convinto mi rispondesse l'iPad o il Macintosh, invece disse la Apple. Fondare un'industria che durasse nel tempo, spiegò, era più difficile e più importante che fare un bel prodotto.» A tre anni dalla sua scomparsa, Steve Jobs continua a essere studiato in tutte le business school come un modello unico di creatività, capace di coniugare in modo innovativo tecnologia e bellezza, strategia economica e fantasia. Imprenditore geniale, ma anche uomo dal carisma spietato, di lui spesso si sono messi in luce gli aspetti più ruvidi della personalità, senza considerare che questi erano parte integrante del modo in cui ha portato la sua azienda a raggiungere traguardi straordinari. Con la Apple, Jobs è riuscito a creare prodotti vincenti e a sviluppare nuove occasioni di business, rivoluzionando in pochi anni differenti settori, dall'informatica alla telefonia, dall'editoria alla musica. E questo grazie alla propria inventiva e alla determinazione con cui ha guidato la sua squadra. Partendo dai colloqui che hanno ispirato la biografia best-seller del creatore della Apple, Walter Isaacson torna a parlarci di lui, in un testo inedito che riassume le regole e i segreti dell'eccezionale successo del geniale imprenditore che ha rivoluzionato in pochi anni il mondo dell¿economia e del business. Una guida pratica e brillante, che svela i segreti del successo della massima icona dell'inventiva del ventunesimo secolo e la chiave per imitarlo.

Nuove Alleanze Per Il Terzo Millennio Citt Metropolitane E Periferie Recuperate

Autore: Dioguardi
Editore: FrancoAngeli
ISBN: 8891708542
Grandezza: 36,30 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 4256
Scaricare Leggi Online


Lezioni Di Strategia

Autore: David B. Yoffie
Editore: HOEPLI EDITORE
ISBN: 8820371081
Grandezza: 23,96 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 9820
Scaricare Leggi Online

Lezioni di strategia riunisce le best practice del management strategico e dell’imprenditorialità nel settore high-tech, offrendo suggerimenti che saranno preziosi sia per i fondatori di start-up sia per i dirigenti d’azienda. Tra il 1968 e il 1976, Bill Gates, Andy Grove e Steve Jobs fondarono tre aziende che avrebbero trasformato il mondo della tecnologia, creando valore per oltre mille miliardi di dollari e cambiando la nostra vita quotidiana. Come hanno raggiunto questi risultati straordinari? Lezioni di strategia ripercorre per la prima volta in parallelo la storia di questi tre imprenditori, i loro successi e insuccessi, i punti in comune e le differenze, rivelando le strategie e le tattiche di business con cui hanno costruito le loro aziende. Da quasi trent’anni David Yoffie e Michael Cusumano studiano questi tre leader e le loro aziende, e in questo illuminante libro rivelano come Gates, Grove e Jobs abbiano adottato un approccio analogo per strategia ed esecuzione, differenziandosi però dalla concorrenza grazie alla focalizzazione su cinque regole. 1. Guardare avanti, ragionare a ritroso: dopo aver deciso dove volevano che le loro aziende si trovassero in futuro, hanno ragionato, all’indietro, per identificare i passi da compiere in vista di quel traguardo. 2. Scommettere in grande, ma senza mettere a rischio l’azienda: i tre Ad hanno accettato enormi scommesse strategiche, ma raramente hanno esposto a rischi eccessivi la redditività delle loro aziende. 3. Costruire piattaforme ed ecosistemi: i leader dell’alta tecnologia hanno costruito piattaforme di settore che stimolassero altre aziende a creare prodotti e servizi complementari che incrementino il valore della piattaforma. 4. Sfruttare il vantaggio e la forza: Gates, Grove e Jobs sono riusciti a trasformare i punti di forza degli avversari in talloni d’Achille; e a schiacciare la concorrenza facendo leva sulle proprie ingenti risorse (dopo averle accumulate). 5. Plasmare l’azienda intorno alla propria ancora personale: la competenza di Gates sul software, la devozione di Grove per la disciplina dei processi, l’ossessione di Jobs per il design: i tre Ad hanno incentrato le proprie aziende sui loro punti di forza, compensando al contempo i loro punti deboli.

Enzo Ferrari Lezioni D Impresa

Autore: Patrizia Principi
Editore: Area51 Publishing
ISBN: 8865749164
Grandezza: 29,80 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 9523
Scaricare Leggi Online

Nel 2013 e 2014 il marchio Ferrari è stato riconosciuto come il più influente al mondo. Nel 2015 è stato stimato come il 35° con più valore, ossia quattro miliardi di dollari. Un vero e proprio impero di fatturato e successi, quello Ferrari, nato dal genio di un uomo, Enzo Ferrari, che ha saputo avere una visione e realizzarla. Ma cosa ha fatto sì che Ferrari diventasse la Ferrari? Quali furono le strategie dell’industriale (che preferiva definirsi costruttore) che lo portarono a immaginare, creare e infine guidare un vero e proprio impero? Attraverso quattro massime dello stesso Ferrari “cuore e strategia”, “pensare da vincente”, “essere sempre presente” e “innovazione e creatività”, qui percorreremo le tappe fondamentali dell’azienda Ferrari e le strategie del suo fondatore. L’ebook contiene una ricca appendice che comprende: . Una raccolta di citazioni di Enzo Ferrari su lavoro, leadership e successo . La vita di Enzo Ferrari in punti . La storia dell’impresa Ferrari in punti . Una galleria di immagini . Una galleria di video

Steve Jobs La Storia Continua

Autore: Jay Elliot
Editore: HOEPLI EDITORE
ISBN: 8820355663
Grandezza: 49,33 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 775
Scaricare Leggi Online

“Un mago. Un leader, temuto e ammirato. Un inventore. Un artista della tecnologia. Un uomo poco diplomatico. Figlio adottivo, studente curioso ma inadatto a ¬ finire l’università, pioniere dell’elettronica, seguace dello zen, imprenditore di successo cacciato dall’azienda che ha fondato, creatore di uno degli studios di animazione più acclamati della storia, rigeneratore di un’azienda decotta, magni¬fico narratore dell’innovazione, eterno s¬fidante dei colossi dell’informatica, della musica, delle telecomunicazioni, dell’editoria, autore della storia aziendale fra le più ricche di ogni tempo... Ma se ammettiamo che Steve Jobs sia un caso praticamente unico nella storia dei leader aziendali, ha senso cercare di imparare dalla sua biografia per migliorare un’impresa o immaginarne una nuova? [...] Jay Elliot ne è convinto. È un testimone dell’energia innovativa generata da Steve Jobs. E avverte l’urgenza di condividere quello che ha visto. Anche perché tra il suo primo libro e quello che avete in mano in questo momento è intervenuta la morte del suo amico, collega e maestro. [...] Per Elliot, Steve Jobs è stato prima di tutto un leader e un ispiratore. Tutto, in lui, comincia dalla visione. E la prima prova che la visione deve superare è la sua comunicazione. Elliot ricorda che per Jobs comunicare la visione alla squadra è importante quanto creare un nuovo prodotto. Una visione è una storia che non si è ancora realizzata, che riesce a mettere insieme molte osservazioni e le interpreta in modo originale. [...] Al centro della visione di Jobs c’era la convinzione di poter disegnare e migliorare lo spazio che c’è tra la persona e la tecnologia... E ha cominciato lanciando il Macintosh nel 1984. Quella macchina sarebbe diventata un oggetto di culto ma non un immediato successo commerciale... Steve Jobs avrebbe dovuto affrontare l’inferno della cacciata dall’azienda che aveva fondato, avrebbe dovuto imparare a superare se stesso e a condurre i suoi collaboratori a compiere un’analoga impresa, per portare a compimento, molti anni dopo, il suo progetto: che non sarebbe stato un computer ma un insieme di tecnologie, dal Mac all’iPod-iTunes, dall’iPhone all’iPad e all’App Store, che moltiplicano e trasformano prima di tutto le interfacce per accedere alla potenza del digitale.

Ricette Per Uscire Dalla Crisi

Autore: Gian Andrea Oberegelsbacher
Editore: IPSOA
ISBN: 8821739775
Grandezza: 66,79 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 7860
Scaricare Leggi Online

Innovazione di prodotto, sviluppo di servizi innovativi, apertura a mercati internazionali, ridimensionamento di strutture sovradimensionate, revisione dei processi interni di produzione, utilizzo più spinto dell’informatica, sviluppo di nuovi approcci al mercato, aggregazioni tra aziende, sono tutte soluzioni che trovano in questo libro lo spazio e l’approfondimento che serve per dare stimoli e idee concrete e soprattutto per incoraggiare gli imprenditori a contrastare in maniera proattiva la crisi. La sfida di questo libro è quella di contribuire a dare un aiuto concreto alle PMI per riuscire a convivere in positivo con l’attuale crisi attraverso la spiegazione concreta e semplice di come, nei vari settori dell’azienda, si può intervenire, anche con esempi concreti di interventi di successo. Questo libro è rivolto a manager sia temporanei che permanenti e a tutti quegli operatori professionali (commercialisti, avvocati, consulenti di impresa, società di private equity) che vogliono valutare strumenti nuovi per dare un migliore servizio ai loro clienti. STRUTTURA 1 Strategia e visione 2 Sviluppo del business 3 Internazionalizzazione, apertura nuovi mercati 4 Sviluppo nuovi prodotti 5 Riassetto industriale 6 Delocalizzazione 7 Controllo di gestione 8 Come affrontare e risolvere una crisi aziendale 9 Il personale e le relazioni sindacali 10 Il passaggio generazionale 11 Le reti d’impresa 12 Tecnologie informatiche per l’azienda di oggi 13 Conclusioni

In Cerca Di Leadership Che Cosa Ha Reso Grandi I Grandi Leader

Autore: Phil Harkins
Editore: FrancoAngeli
ISBN: 8856866609
Grandezza: 29,51 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 1306
Scaricare Leggi Online

1796.252

Pensare Come Steve Jobs

Autore: Carmine Gallo
Editore: Sperling & kupfer
ISBN: 8873394647
Grandezza: 27,48 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 9160
Scaricare Leggi Online

Cosa farebbe Steve Jobs? Se è questa la domanda che ti poni quando devi "creare" qualcosa di nuovo, elaborare idee per far crescere la tua attività, fare le scelte giuste per la carriera o, in generale, innovare, sei sulla buona strada.Tira fuori lo Steve Jobs che c'è in te! Scoprirai nuovi modi per alimentare il tuo potenziale creativo e metterlo al servizio dei tuoi obiettivi.

L Era Della Simulazione Ovvero L Oscuro Desiderio Di Essere Sempre Connessi

Autore: Francesco Galgani
Editore: Francesco Galgani
ISBN:
Grandezza: 24,50 MB
Formato: PDF
Vista: 9009
Scaricare Leggi Online

I vent'anni di proficua amicizia tra l'ing. Giulio Ripa e Francesco Galgani, dottore in Psicologia, entrambi sostenitori dell'etica del software libero promossa da Richard Stallman, ha portato i due autori a interrogarsi in numerose occasioni sul rapporto tra l'essere umano e la tecnologia, sullo sviluppo e le tendenze d'uso di Internet, sulla vera natura della libertà, della tecnomediazione e della condivisione di idee in Rete. Giulio Ripa ha riunito in un unico archivio i suoi principali elaborati e riflessioni su salute, ecologia, energia, tecnologia, scuola, società, commedia dell'arte, video prodotti, e altro, all'indirizzo: https://sites.google.com/site/archiviodigiulioripa/ Francesco Galgani, autore delle due tesi di laurea su “Solitudine e Contesti Virtuali” e “L'Era della Persuasione Tecnologica”, sta curando un blog multidisciplinare, in cui ha dato particolare sviluppo alla sezione “Vita in Rete”, anche con importanti contributi di Giulio Ripa. Il blog è all'indirizzo: http://www.informatica-libera.net/ Proprio dall'incontro e dall'unione dei testi da loro prodotti è nata l'idea di questo e-book, con articoli che toccano nel profondo il bisogno contemporaneo di vivere “always-on”, cioè di essere sempre connessi. Oggi le persone sono cadute nella Rete, come tanti pesciolini ingabbiati nell'acquario di Facebook e di altri social network, oppure stanno volando alte, nei cieli sconfinati e immateriali del cloud computing? In entrambi i casi, l'essere umano sembra in trappola e gli strumenti di Internet, in molti casi, potrebbero essere soltanto palliativi per riempire vuoti esistenziali. È illusorio pensare che le interazioni online siano libere e democratiche: la realtà della Rete è invece quella di un ambiente tecnoculturale che ha dei padroni e nel quale il web libero e autogestito, quello delle origini, quello in cui chiunque, in maniera “artigianale” e spesso laboriosa, poteva crearsi una propria homepage, è il ricordo di qualcosa che appartiene al passato. Le app per smartphone e tablet sono uno strumento di dominio per uccidere l'ecosistema della Rete e la libertà su cui si basa, come ribadito anche dal padre del web, Tim Berners-Lee: «Le oligarchie in cui si sta suddividendo la Rete stanno minando alle fondamenta della sua libertà». Sulla base del modello del capitalismo, poche imprese imperialistiche che si sono spartite Internet controllano algoritmi e procedure che definiscono a priori che cosa le persone possono conoscere, cosa possono fare, cosa “vogliono” comunicare e persino chi “vogliono” votare. Si tratta, dunque, di un livello di manipolazione ben più radicale e profondo di quello della vecchia comunicazione pubblicitaria, perché il controllo viene esercitato a priori e non a posteriori. Non si tratta, cioè, di orientare l’intenzionalità dell'utente-cittadino-consumatore, bensì letteralmente di produrla. Gli stessi social network, tanto esaltati per il ruolo decisivo che avrebbero giocato in recenti passaggi storici, sono sapientemente utilizzati in Cina e in Russia dai governi in carica per dirottare i giovani, e le loro attività potenzialmente sovversive, in direzioni innocue, per formare e reclutare blogger come agenti di propaganda o controinformazione, ma anche per indagare su tendenze ritenute pericolose (con le stesse tecniche utilizzate altrove per leggere gusti e predilezioni dei consumatori da conquistare). Del resto, basta osservare i risultati della Primavera Araba per rendersi conto che Internet non ha portato né libertà né democrazia. Sempre a proposito di libertà di espressione del proprio pensiero, in Italia i blogger rischiano ancora di essere condannati per il reato di stampa clandestina e chi pubblica notizie può incorrere nell'esercizio abusivo della professione: il caos legislativo è spesso nemico della libertà di espressione e già ha portato alla censura di diversi contenuti. Per quanto riguarda Facebook, ci sono due aspetti comprovati da tenere presenti: il primo è l'auto-censura a cui gli utenti, in maggioranza, sottopongono se stessi perché si sentono meno liberi e più controllati rispetto alle interazioni faccia a faccia, il secondo è la censura vera e propria che Facebook impone dall'alto ai suoi utenti. Le idee e i comportamenti degli utenti di Internet sono fortemente influenzati sia dai canali di comunicazione utilizzati, sia dalle informazioni o credenze che gli utenti hanno sul funzionamento dei canali di comunicazione da loro utilizzati. Con uno sguardo critico, gli articoli qui presentati aiutano a riflettere sul rapporto tra essere umano e tecnologia. Per enfatizzare la sostanziale condivisione di idee dei due autori, gli articoli non sono firmati, anche perché molti sono scritti a quattro mani. Rispetto agli originali indicati nella pagina “Per approfondimenti”, gli articoli sono stati ritoccati e adattati all'e-book. I testi contenuti nell'ebook hanno licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia. Le immagini a corredo degli articoli sono state prese da una molteplicità di pagine web e non è stato possibile riportarne le fonti originarie.

Steve Jobs Italian Edition

Autore: Walter Isaacson
Editore: Edizioni Mondadori
ISBN: 885202106X
Grandezza: 56,52 MB
Formato: PDF, ePub, Docs
Vista: 6668
Scaricare Leggi Online

Walter Isaacson racconta l'avvincente storia del geniale imprenditore la cui passione per la perfezione e il carisma feroce hanno rivoluzionato sei settori dell'economia e del business: computer, film d'animazione, musica, telefoni, tablet ed editoria digitale.