A Day In A Medieval City

Autore: Chiara Frugoni
Editore: University of Chicago Press
ISBN: 9780226266343
Grandezza: 76,98 MB
Formato: PDF, ePub
Vista: 4677
Scaricare Leggi Online

A vast array of images and vignettes depicts the everyday hardships and commonplace pleasures of people living in the thirteenth and fourteenth centuries in a dawn-to-dark account of life in the late Middle Ages that captures the era's religious, economic, institutional, educational, leisure, cultural, and social practices and institutions.

Storia Di Un Giorno In Una Citt Medievale

Autore: Arsenio Frugoni
Editore:
ISBN: 9788842066651
Grandezza: 23,19 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 6060
Scaricare Leggi Online


Annali Aretini Viii Ix 2000 2001

Autore: Fraternita dei laici di Arezzo
Editore: All’Insegna del Giglio
ISBN: 8878142956
Grandezza: 43,60 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 3955
Scaricare Leggi Online

Annuario dei storia e cultura di Arezzo e del suo territorio. Da segnalare tre saggi che rielaborano i temi affrontati in un ciclo di conferenze pubbliche organizzate dalla Sezione Didattica della Fraternita dei Laici sulla città medievale e l’ambiente artistico aretino nel Trecento

Delizia

Autore: John Dickie
Editore: Simon and Schuster
ISBN: 1416554009
Grandezza: 10,23 MB
Formato: PDF, ePub, Mobi
Vista: 1211
Scaricare Leggi Online

Buon appetito! Everyone loves Italian food. But how did the Italians come to eat so well? The answer lies amid the vibrant beauty of Italy's historic cities. For a thousand years, they have been magnets for everything that makes for great eating: ingredients, talent, money, and power. Italian food is city food. From the bustle of medieval Milan's marketplace to the banqueting halls of Renaissance Ferrara; from street stalls in the putrid alleyways of nineteenth-century Naples to the noisy trattorie of postwar Rome: in rich slices of urban life, historian and master storyteller John Dickie shows how taste, creativity, and civic pride blended with princely arrogance, political violence, and dark intrigue to create the world's favorite cuisine. Delizia! is much more than a history of Italian food. It is a history of Italy told through the flavors and character of its cities. A dynamic chronicle that is full of surprises, Delizia! draws back the curtain on much that was unknown about Italian food and exposes the long-held canards. It interprets the ancient Arabic map that tells of pasta's true origins, and shows that Marco Polo did not introduce spaghetti to the Italians, as is often thought, but did have a big influence on making pasta a part of the American diet. It seeks out the medieval recipes that reveal Italy's long love affair with exotic spices, and introduces the great Renaissance cookery writer who plotted to murder the Pope even as he detailed the aphrodisiac qualities of his ingredients. It moves from the opulent theater of a Renaissance wedding banquet, with its gargantuan ten-course menu comprising hundreds of separate dishes, to the thin soups and bland polentas that would eventually force millions to emigrate to the New World. It shows how early pizzas were disgusting and why Mussolini championed risotto. Most important, it explains the origins and growth of the world's greatest urban food culture. With its delectable mix of vivid storytelling, groundbreaking research, and shrewd analysis, Delizia! is as appetizing as the dishes it describes. This passionate account of Italy's civilization of the table will satisfy foodies, history buffs, Italophiles, travelers, students -- and anyone who loves a well-told tale.

La Citt Medievale

Autore: Jacques Le Goff
Editore: Giunti Editore
ISBN: 8809769244
Grandezza: 69,52 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 8122
Scaricare Leggi Online

ePub: FL0749; PDF: FL1582

I Volti Del Potere

Autore: Alessandro Barbero
Editore: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858101030
Grandezza: 40,25 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 4607
Scaricare Leggi Online

Le vicende politiche e umane dei grandi protagonisti della storia, le luci e le ombre del loro dominio, l'impronta di quei potenti che ancora oggi ci condiziona. Da Pericle a Papa Wojtyla, passando per Augusto, Napoleone, Hitler, Stalin, De Gasperi e altri, scaltri simulatori, trascinatori di folle, imperatori, dittatori feroci, abili uomini di Stato o più umilmente pastori di anime hanno segnato il destino dei popoli. Nelle lezioni tenute con grande successo all'Auditorium di Roma (delle quali questo volume raccoglie i testi) tra ottobre 2008 e maggio 2009, alcuni fra i maggiori storici italiani e l'autorevole studiosa francese Michelle Perrot raccontano le vicende politiche e umane dei grandi protagonisti della storia e svelano le luci e le ombre dei tanti modi di governare gli uomini, quanto sia stata e sia ancora forte l'impronta di quei potenti, quanto ancor oggi quel modello e quel potere ci condizioni.

Del Fondere Campane Dall Archeologia Alla Produzione Quadri Regionali Per L Italia Settentrionale Atti Del Convegno Milano Universit Cattolica Del Sacro Cuore 23 25 Febbraio 2006

Autore: Silvia Lusuardi Siena
Editore: All’Insegna del Giglio
ISBN: 8878143669
Grandezza: 50,90 MB
Formato: PDF, Mobi
Vista: 5217
Scaricare Leggi Online

Il volume raccoglie i risultati del convegno sull'arte di fonder campane, organizzato dall'Istituto di Archeologia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e al quale hanno partecipato Istituti universitari, Soprintendenze ai Beni Archeologici dell'Italia Settentrionale e studiosi del settore. L'insolito tema negli ultimi anni è stato oggetto di attenzione scientifica, sia grazie ai numerosi resti di officine rinvenuti in scavi archeologici di chiese medievali e postmedievali, sia perché fornisce un originale spaccato della società medievale nei suoi aspetti artigianali, liturgici e quotidiani. Archeologi, storici, storici dell'arte, liturgisti, musicologi e archeometri si sono confrontati nella prospettiva di rintracciare i molteplici significati dell'oggetto campana, simbolo dimenticato della cultura cristiana, e di recuperare il millenario sapere necessario per produrlo. La prima sezione del volume è dedicata alla ricerca dell'origine delle campane, alla decodificazione del loro ruolo nella società medievale (richiamo alla liturgia, scansione del tempo, segnalazione del pericolo) e della loro simbologia cristiana. La seconda sezione raccoglie i dati di scavo delle officine temporanee per campane messe in luce in Italia Settentrionale e nel Canton Ticino. Ogni fornace rivela uno spaccato della storia del cantiere in cui avveniva la fusione: i dati archeologici forniscono preziose informazioni sull'ambiente che ospitava l'attività e sugli attori di un processo produttivo che talvolta per committenti, maestranze e comunità assumeva il valore di un rito magico, religioso e sociale. La terza parte affronta poi questioni di metodo relative ai criteri di catalogazione degli impianti e dei manufatti e all'apporto che le indagini scientifiche possono offrire per conoscere l'identità e l'abilità tecnica di chi operava. Un'ulteriore sezione dà spazio alle fonderie tradizionali che perpetuano il complesso sapere artigianale dell'arte campanaria e alle imprese che ne valorizzano la conoscenza. Chiude il volume un contributo sul valore terapeutico del suono che apre nuove orizzonti di indagine sul significato della campana nella cultura orientale. L'ottica interdisciplinare della ricerca offre un riferimento aggiornato e documentato dello stato degli studi con un ampio apparato illustrativo a colori integrato da indici e tabelle sinottiche.

Campiglia Un Castello E Il Suo Territorio I Ricerca Storica Ii Indagine Archeologica

Autore: Giovanna Bianchi
Editore: All’Insegna del Giglio
ISBN: 8878142204
Grandezza: 31,97 MB
Formato: PDF, Kindle
Vista: 3740
Scaricare Leggi Online

Il testo integra i dati della ricerca archeologica condotta all’interno della Rocca di Campiglia, su superfici significative e non limitate soltanto all’area monumentale, con le altre ricerche sviluppate contestualmente sia in archivio che sul campo. Ne deriva l’analisi globale di un insediamento attraverso diverse prospettive, con particolare riferimento all’ampio lavoro di archeologia dell’architettura che, contemporaneamente allo scavo, è stato sistematicamente intrapreso sulle strutture del centro storico. Inoltre il caso di Campiglia può essere comparato a livello microterritoriale con lo scavo di Rocca San Silvestro, dove si scandiscono con chiarezza le fasi d’insediamento e i processi di affermazione della signoria territoriale, attraverso un’analisi attenta delle strutture edilizie e dei resti delle produzioni legate alle attività estrattive e di lavorazione metallurgica. La mole di dati raccolti ha indotto a una divisione in tomi, articolata nelle due principali prospettive: quella relativa alle fonti scritte e quella pertinente invece alle evidenze materiali. Nel primo tomo infatti sono contenuti ampi contributi storici, relativi alla storia dell’incastellamento e della formazione della signoria territoriale presso Campiglia (dall’alto Medioevo al XVI secolo). Il secondo tomo partendo da un inquadramento territoriale, giunge fino all’edizione dei dati microanalitici, attraversando quindi l’archeologia del paesaggio, le varie analisi stratigrafiche, le rilevazioni archeozoologiche e archeobotaniche, fino all’esame dei reperti ceramici e vitrei e di tutti i materiali essenziali alla ricerca.